Palermo alla polacca: oggi si presenta Szyminski, poi toccherà a Dawidowicz

Fabio LupoÈ tempo di fare i complimenti a Fabio Lupo. Chiunque sia il direttore sportivo del Palermo ha la nostra solidarietà perché è costretto non solo a fare i conti con Zamparini ma anche a sentirlo parlare di calcio, di presenza o via cavo, almeno un paio di volte al giorno.

Detto questo, i movimenti in entrata e uscita hanno una logica come non accadeva da tempo, al netto delle conferme che solo il campo potrà dare.

Erano giusto cedere anche Goldaniga, dopo Pezzella e Bruno Henrique, corretto dare un’altra opportunità a Posavec e Balogh, considerata la giovane età e il potenziale tecnico, azzeccato l’arrivo di Bellusci. In attacco sono in tanti e ciò significa che quanto prima qualcuno andrà via. Il primo sarà Lo Faso, l’unico che ha richieste. Si tratta soltanto di verificare le condizioni della cessione, anche questa – a quanto sembra – in direzione Sassuolo (dopo le bufale di Inter, Milan e Monaco…). Lo seguirà certamente Silva e molto probabilmente Bentivegna, anche se il siciliano sarebbe opportuno tenerlo per garantire un’alternativa a Coronado che ad ogni stagione qualche presenza la salta per problemi fisici. Dopo la presentazione ufficiale di Szyminski, a breve ci sarà anche quella di Dawidowicz. Così la colonia polacca arriva a quattro unità (i due ultimi arrivati più Cionek e Murawski), come quella slovena di qualche anno fa, sinora numericamente mai superata (Ilicic, Bacinovic, Kurtic, Struna).

Pin It on Pinterest