Alcamo, incendio in un deposito di rifiuti. È allarme diossina

Un deposito per la raccolta differenziata dei rifiuti andato a fuoco ed è allarme diossina ad Alcamo. L’incendio, di cui ancora non si conosce la causa, è divampato ieri pomeriggio, le squadre dei Vigili del Fuoco sono ancora al lavoro per spegnerlo del tutto. Intanto, il sindaco Domenico Surdi ha emanato una nuova ordinanza con cui vieta di avvicinarsi al luogo del rogo e chiede ai cittadini di tenere gli infissi di casa chiusi, di limitare gli spostamenti e di evitare il consumo di ortofrutta prodotta nel territorio se non dopo accurato lavaggio.

L’incendio si è sviluppato nel centro di stoccaggio dell’imprenditore Vicenzo D’Angelo, in contrada Stasi. Il rogo ha provocato una densa nube nera che ha ricoperto tutta la città e visibile a diversi chilometri di distanza, in particolare dagli automobilisti in transito sull’autostrada A29 Palermo- Mazara del Vallo. Subito sono accorse sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco provenienti sia da Palermo che da Trapani, oltre a mezzi del Comune e della Protezione Civile.

Durante l’incendio sarebbero andate a fuoco anche materie plastiche, da qui l’allarme per il rischio di sostanze tossiche. A tal proposito, l’ecologista Massimo Fundarò, che abita ad Alcamo ed è membro della direzione nazionale di Sinistra italiana, ha dichiarato: “Non c’è bisogno di attendere le analisi; la combustione della plastica sprigiona diossina, che è tossica sia per inalazione che per contatto. Le autorità devono, con urgenza, adottare le misure necessarie”. Stesso problema è stato sollevato da Bartolo Corallo, presidente Gruppi Ricerca Ecologica Sicilia, che ha chiesto un intervento immediato per verificare la qualità dell’aria e secondo cui si può parlare di disastro ambientale. Stamane il sindaco di Alcamo ha emanato la nuova ordinanza. Domani, invece, dai tecnici dell’Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) giungeranno i valori dell’aria.

L'intervento di Fabio Cocchiara durante il Congresso Regionale di Diventerà Bellissima, che si è svolto all'interno del Mondello Palace Hotel, a Palermo

Diventerà Bellissima, l’intervento di Fabio Cocchiara: “Ricreare le antiche sezioni sul territorio”

"Per favore promuovete la creazione delle antiche sezioni sul territorio, perché è molto importante, la gente vuole parlare ed essere ascoltata, e noi abbiamo tutti i requisiti per parlare alla gente". Così Fabio Cocchiara, uno dei militanti che ha preso ...
Leggi Tutto
Maria Giovanna Elmi sarà la madrina della sfilata di Siria Eco Design e Joseph Cuomo che si terrà a Palazzo Bonocore a Palermo

Palazzo Bonocore, Maria Giovanna Elmi madrina della sfilata di Siria Eco Design e Joseph Cuomo

L'eco design incontra il pret-a-couture, sabato 16 dicembre, dalle ore 17,00, a Palazzo Bonocore, in piazza Pretoria, a Palermo. Nunzia Ogliormino, artigiana specializzata nella creazione di accessori, nati da materiali alternativi e di riciclo, e anima del marchio Siria Eco Design, presenterà la propria collezione ...
Leggi Tutto

The Buns, il duo francese si esibisce alla Fabbrica 102

Ancora un appuntamento con la musica internazionale alla Fabbrica 102 di Palermo. Domani, sabato 16 dicembre, nel locale di via Montelone 32, a partire dalle 22.30, si esibirà il duo femminile francese The Buns. La band 'non suona, fa rock'n'roll', ...
Leggi Tutto
Ryanair

Aerei: rientra sciopero Ryanair, possibili altri disagi

L'Anpac sospende lo sciopero dei piloti di Ryanair previsto per oggi a fronte dell'apertura al dialogo da parte della compagnia irlandese nei rapporti con i suoi dipendenti. La compagnia irlandese annuncia di aver scritto ai sindacati dei piloti in Irlanda, Regno ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest