Sicuri che i compagni Pertini, Berlinguer e Togliatti oggi starebbero con noi?

Oggi sto incazzato, ma assai quasi come quando Giuliano, buonanima, si fece sfuggire il cross maledetto a Mantova… ma questa è un’ altra storia.

La faccenda “sinistra” di oggi riguarda la nostalgia ipertrofica miscelata con la memoria corta di tanti compagni, o forse la prima che in eccesso confonde i ricordi trattenendo solo quelli belli e scartando in maradonici dribbling quelli brutti.

Girano da sempre post conditi da foto di antichi dirigenti della sinistra italiana: Pertini, Berlinguer, Togliatti ed adesso pure Pajetta con considerazioni lacrime come “Quanto era bravo…”, “Lui si che era un compagno vero…”, “Quanto ci manca oggi…”.

Ora vorrei dire… Pertini è stato dentro il Psi tutta la vita, ha governato con Andreotti, ha benedetto Spadolini e si è fatto piacere Bettino. Oggi cosa si direbbe quando basta un educato ed affettuoso saluto alla Boschi per far crocifiggere un galantuomo come Pisapia? Mi piacerebbe saperlo…

Togliatti? Filo sovietico a morire, ha taciuto sulla invasione della Finlandia, sui tentativi di accordo con Hitler, non ha sparato un colpo di fucile se non al Luna Park, su Ungheria e la Cecoslovacchia ha difeso le invasioni, nemico giurato di qualsiasi idea libertaria dentro la famiglia della Sinistra. Dimenticato?

Berlinguer poi… Il primo dirigente comunista a fare quelli che oggi chiameremmo inciuci con il partito di maggioranza, la Dc, al governo di mezza Italia a livello regionale ma sempre come se non governasse nulla, padre della politica dei sacrifici dei lavoratori e durissimo nel negare la trattativa per tentare di salvare Moro. Che si direbbe oggi di tali posizioni quando ti impalano se fai un accordo con Leoluca Orlando?

Su Pajetta stendiamo un velo… teneva i contatti tra PCI e quei simpatici democratici di Breznev e Andropov. E ho detto tutto.

Oggi a sinistra ci si batte per i diritti civili, la libertà sessuale, la liberalizzazione della cannabis, per svincolarsi dalla morsa delle banche europee, l’ accoglienza dei migranti in barba ai “realismi”, tutte battaglie che bisognano di visioni ampie e di spirito libertario. Sicuri che i vecchi maestri sarebbero con noi?

Oggi si critica aspramente chi tenta accordi con i partiti più moderati per battere le destre. Sicuri che i mostri sacri del sacro pantheon sarebbero dalla vostra parte? Basta, la smetto, mi vado a rivedere Independiente-Inter… vado a consolarmi, feci un gran gol.

Tonnara Bordonaro a Vergine Maria, Palermo

Borgata marinara di Vergine Maria. Questa sera elogio alla bellezza con “Le favole del mare” di Salvo Piparo

“Le favole del mare” di Salvo Piparo per celebrare Vergine Maria. Un elogio alla bellezza di una borgata marinara che giorno dopo giorno lotta per recuperare la propria identità. Un’identità legata al mare, alla pesca. Agli uomini del mare, ai ...
Leggi Tutto
L'ordine delle cose

Mafia liquida e il film “L’ordine delle cose”, concludono a Scicli “Libero Cinema in Libera Terra”

Obiettivo della rassegna itinerante è rispondere alla violenza mafiosa attraverso la visione di film capaci di stimolare il dialogo e il confronto Si conclude a Scicli (Ragusa), domenica 5 agosto, il viaggio di Libero Cinema in Libera Terra. L’ultima tappa ...
Leggi Tutto

Carini, il 9 agosto lo spettacolo Siciliani sotto le stelle con Stefano Piazza e Marcello Mandreucci

Aspettando che a San Lorenzo le stelle cadenti si facciano ambasciatrici dei nostri desideri, a Carini gli astri nascenti siciliani e le star affermate del territorio ci daranno un anticipo della notte più stellata dell'anno sul palco dell'Anfiateatro Villa Belvedere ...
Leggi Tutto

Vergine Maria e Arenella, partite le Miniolimpiadi

Beach volley, beach soccer, pallavolo e tanti altri sport per i più piccoli, ma anche burraco e bocce per gli anziani. Si chiamano miniolimpiadi ma si tratta di un'iniziativa aperta a tutti gli abitanti delle borgate marinare di Vergine Maria, ...
Leggi Tutto