Palermo, entra in banca e porta via 100 euro: “Lo faccio per bisogno”

È entrato in banca, minacciando clienti e dipendenti con un taglierino, si è fatto consegnare 100 euro dicendo di “farlo per bisogno” e poi è fuggito via a piedi verso viale Regione Siciliana. È quanto accaduto, ieri, nei locali del Credito Siciliano di corso Calatafimi, a Palermo.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo, dall’apparente età di 50 anni, avrebbe approfittato di un incendio divampato poco distate che stava tenendo impegnati Vigili del Fuoco e Carabinieri per compiere la rapina. Adesso i militari dell’Arma indagano per, tramite le immagini delle telecamere di sorveglianza della banca, dargli un volto.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto