Beppe Grillo, provocatore professionista e comico di successo: la politica del Vaffanculo-Day

Beppe Grillo, comico e leader politico, il 12 luglio 2009 annuncia la propria candidatura alle elezioni primarie del Partito Democratico. Due giorni dopo però la Commissione Nazionale di Garanzia comunica che non gli avrebbe consentito l’iscrizione, per aver promosso e sostenuto liste apertamente ostili al PD. Quella di Grillo viene letta immediatamente come una provocazione politica. Piero Fassino lo invita a costituire un partito suo, invece di cercare di rottamare il PD dall’interno. Pochi mesi dopo, il 4 ottobre 2009 Grillo, insieme a Gianroberto Casaleggio, fonda a Milano il Movimento 5 Stelle.

Nato a Genova il 21 luglio 1948, Beppe Grillo viene scoperto da Pippo Baudo, che lo fa partecipare nel 1977 a “Secondo voi”, trasmissione di intrattenimento su Rai 1. Nel 1978 affianca Maria Giovanna Elmi nella conduzione del Festival di Sanremo. Da allora la popolarità del comico genovese è andata sempre più consolidandosi, ottenendo riconoscimenti per le più diverse esperienze: da testimonial per lo yogurt Yomo (i cui spot vinsero il Leone d’oro a Cannes) al cinema (David di Donatello e Nastro d’Argento nel 1982 per il film Cercasi Gesù di Luigi Comencini). I suoi monologhi satirici molto pungenti sono sempre stati molto seguiti. Nonostante il crescendo di consensi, nel 1986 una battuta sul partito socialista gli costa l’allontanamento dalla televisione pubblica. Caduta la prima repubblica, il Beppe Grillo Show trasmesso nel 1994 su Rai 1 dal Teatro delle Vittorie di Roma ha circa 15 milioni di telespettatori a sera. È la sua ultima apparizione in Rai. I suoi spettacoli passano dal piccolo schermo al successo nei teatri e nelle piazze.

Beppe Grillo e la politica del Vaffanculo-Day

Con il nome di Vaffanculo-Day, l’8 settembre 2007 si è svolta un’iniziativa che aveva lo scopo di raccogliere le firme, in numerose piazze italiane e alcune ambasciate all’estero, per la presentazione di una legge di iniziativa popolare sui i criteri di candidabilità ed eleggibilità dei parlamentari, i casi di loro revoca e decadenza e la modifica della legge elettorale. Dopo due legislature l’iniziativa decadde. L’anno successivo, il 25 aprile 2008, la manifestazione si è ripetuta per la raccolta di firme relative a tre referendum abrogativi: l’abolizione del finanziamento pubblico all’editoria, dell’ordine dei giornalisti, e della legge Gasparri. La Corte di cassazione annullò diverse centinaia di migliaia di firme, raccolte irregolarmente. Di conseguenza nessuno dei tre quesiti referendari risultò avere raggiunto le 500.000 firme necessarie.

Beppe Grillo si dissocia da beppegrillo.it

Il 16 gennaio 2005 viene fondato il blog beppegrillo.it, a lungo il primo in Italia, tra i siti più visitati e influenti al mondo. Nonostante porti il suo nome, Beppe Grillo non è il proprietario del dominio, e ha dichiarato (anche per il suo account Twitter) di non essere responsabile degli articoli pubblicati, anzi dissociandosene legalmente. Questa posizione lascerebbe dei dubbi sull’attendibilità della sua comunicazione attraverso il web: in sostanza sul sito beppegrillo.it quand’è che viene espresso il pensiero di Grillo e quando no?
La recente notizia della sua volontà di abbandonare il Movimento 5 Stelle per tornare a fare il comico a tempo pieno, pubblicata sul Giornale il 16 luglio scorso, è stata smentita come “fake” dallo stesso Beppe Grillo con un post “E gli asini volano”. Ma la smentita viene dall’account twitter @beppe_grillo: è lui o non è lui?


Timeline del 21 luglio – Accadde oggi, a cura di Filippo Barbaro


1873 – Ad Adair (Iowa), Jesse James e la sua banda eseguono la prima rapina al treno del Selvaggio West (3.000 dollari di bottino)
1927 – Germania: ad Adenau Alfredo Binda vince il 1º Campionato del mondo professionisti di ciclismo. I primi posti sono tutti italiani: seguono Binda Costante Girardengo, Domenico Piemontesi e Gaetano Belloni
1931 – La stazione di New York della CBS inizia la sua prima regolare programmazione settimanale di programmi televisivi
1970 – Dopo 11 anni di costruzione, la Diga di Assuan in Egitto viene completata
1979 – Omicidio di Boris Giuliano per mano della mafia siciliana a Palermo

I NATI OGGI

1515 – Filippo Neri, presbitero
1899 – Ernest Hemingway, scrittore e giornalista statunitense
1948 – Cat Stevens, cantautore britannico
1948 – Beppe Grillo, comico e politico
1951 – Robin Williams, attore e doppiatore statunitense
1953 – Daniela Goggi, attrice, cantante e conduttrice televisiva
1958 – Alessandro Bergonzoni, comico e scrittore
1983 – Andrea Mainardi, cuoco e conduttore televisivo
 

Pin It on Pinterest