Il ricatto del signor Rosario che aspetta di essere esodato…

Un regalo inaspettato ma non troppo. La candidatura annunciata, sarebbe più giusto dire minacciata, di Rosario Crocetta ha raggiunto subito due obiettivi: ha fatto ulteriormente capire che nel Pd c’è tanta confusione e ha rilanciato la competitività del centrodestra che sembra si stia coagulando attorno a Nello Musumeci.

Crocetta sa che l’esperienza di governo ha fiaccato la sua credibilità ancor prima della sua popolarità. Non avrebbe alcuna possibilità di assicurarsi il bis a Palazzo D’Orleans, ma è certamente in grado di far perdere la sua coalizione sottraendo anche quella piccola percentuale che riuscirebbe a portare a casa. È chiaro a tutti che nella corsa a tre, con Il Movimento Cinquestelle alla pari se non davanti ai due storici schieramenti, le differenze saranno esigue.

Crocetta sa anche che nel suo partito di provenienza di sponde non ne potrà trovare, specie dopo che anche a Roma hanno detto a chiare lettere di considerare chiusa la partita della ricandidatura.

Ma intanto la soluzione del candidato è lungi dall’essere trovata. Piero Grasso tace e il suo silenzio è eloquente. I tentativi di convincerlo ad accettare la candidatura non si sono ancora esauriti, ma al momento non ci sono gli estremi per professare ottimismo. Tanto che sotto sotto si ricomincia a parlare di primarie.

Crocetta ha intercettato questo clima di indecisione che, a suo pensare, lo autorizza a rilanciare: “Io mi candido”. Una sfida giocata in maniera palese non tanto e non solo sul piano delle Regionali ma del suo personale futuro. Se il Pd vorrà evitare l’emorragia di questa ormai piccola percentuale di voti ristagnanti al seguito del Governatore, dovrà cercare una soluzione. Quello di Crocetta è un vero e proprio ricatto, quello che in gergo psicologico si chiama ricatto emotivo, la minaccia, cioè, di una futura punizione se il soggetto a cui è rivolta dovesse disattendere le sue aspettative. E quale sarebbe l’aspettativa di Crocetta? Quella di essere esodato: un accordo per lasciare il posto in cambio di una copertura elettorale. Anche se, vista l’età (66 anni) e il rendimento di questi ultimi 5 anni, il signor Rosario altroché se non meriterebbe direttamente la pensione…

Susinno mondello rifiuti Deiezioni canine, Susinno (SC): "Apprezzamento per gli interventi straordinari, aumentare le sanzioni"

Mondello, incubo discarica. Susinno: “Residenti pronti alle barricate”

Il consigliere comunale di Sinistra Comune Marcello Susinno, con la stagione estiva alle porte, esorta l'amministrazione a una nuova strategia per quanto concerne i rifiuti nella borgata marinara di Mondello. "Contenitori spostati da un luogo ad un altro, non so ...
Leggi Tutto
La sanità come fattore di sviluppo economico e sociale nell'intervento del vice presidente dell'Aiop Barbara Cittadini durante le Assise generali di Confindustria

Aiop, la siciliana Barbara Cittadini è stata eletta presidente nazionale

Barbara Citadini è stata eletta nuova presidente dell'Aiop, l'Associazione italiana ospedalità privata, al termine dell'assemblea nazionale di Roma. Si tratta della prima donna alla guida dell'associazione. In un breve discorso al termine dell'elezione ha promesso agli addetti ai lavori Cittadini ...
Leggi Tutto

“Orto in Arte”, eterno dialogo tra uomo e Natura

Al via “Orto In Arte”, il festival internazionale che ha come focus il rapporto tra Natura e Arte con ospiti da tutto il mondo, che si terrà dal 26 maggio al 2 giugno presso l'Orto Botanico di Palermo. Sette giorni ...
Leggi Tutto

Ancra Confcommercio: Subito micro aree ecologiche in Sicilia”

Dalle carte di credito con microchip ai bambolotti parlanti con cui giocano le bambine, dalle macchinine elettriche alle semplici prolunghe che tutti abbiamo in casa o ancora il piccolo telecomando per automazione, per fare alcuni esempi: da agosto prossimo saranno considerati RAEE ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest