Una “dieta sostenibile” per perdere peso rispettando l’ambiente

Dieci consigli per perdere peso, facendo bene a noi stessi ma anche all’ambiente. È la “dieta sostenibile” studiata dalla Fondazione BCFN (Barilla Center for Food & Nutrition), per ritornare in forma in poco tempo pur nel rispetto nel nostro pianeta, visto che quello che mettiamo sul piatto rappresenta oggi uno dei principali fattori di inquinamento a livello globale.

Per un fisico al top, è bene aumentare il consumo di cereali integrali, come farro, orzo e riso, ma anche quinoa, miglio e amaranto, poiché forniscono energia a basso indice glicemico. A tavola non devono mancare mai nemmeno frutta e verdura, sia nei piatti principali che come spuntini, mentre va ridotto il consumo di carni e formaggio. Ottimi sostituiti delle proteine animali sono fagioli, lenticchie e fagioli, che possono essere consumati come hummus, insalate o in abbinamento con pasta e riso.

Anche il pesce andrebbe mangiato in dosi maggiori, meglio se quello azzurro pescato in maniera sostenibile nel nostro mare, come alici e sarde. Andrebbe ridotto, invece, l’utilizzo del sale, preferendo al suo posto erbe aromatiche come prezzemolo, origano, basilico, salvia, rosmarino, che sono ricchi di vitamine e sostanze antiossidanti. Altro consiglio: usare l’olio extravergine di oliva, sia per condire a crudo che per cucinare, ricco com’è di acidi grassi monoinsaturi, ma anche di tocoferoli e fitosteroli.

Mangiare una manciata di frutta secca al giorno non fa ingrassare e protegge l’organismo dalle malattie cardiovascolari. Succhi di frutta e bibite, invece, non dissetano ma anzi aumentano la sete e le calorie se assunti in maniera significativa: per dissetarsi meglio preferire l’acqua. Ma una dieta da sola non può bastare, per questo va sempre abbinata anche a del movimento. A tal proposito, spostarsi a piedi e in bicicletta potrebbe rappresentare una buona soluzione: favorisce, infatti, una perdita di peso salutare e riduce le emissioni causate dai mezzi di trasporto. Infine, per guadagnarci in salute e benessere, è bene ritrovare anche il piacere della lentezza e della convivialità.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto