Cefalù, 34 indagati tra medici e infermieri: interventi privati nelle sale dell’ospedale

Peculato, falso abuso d’ufficio, truffa ai danni del Servizio sanitario regionale e illecita gestione di medicinali ad azione stupefacente. Queste le accuse di cui dovranno rispondere 34 persone, tra medici, infermieri e personale amministrativo, della Fondazione ospedaliera San Raffaele Giglio di Cefalù e dell’assessorato regionale della Salute. I Carabinieri del Nas di Palermo, coordinati dalla Procura di Termini Imerese, hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Gli indagati avrebbero agevolato l’accesso di alcuni pazienti all’Unità operativa di Chirurgia della Fondazione a danno di quelli che si trovavano, come di regola, in lista d’attesa. In particolare, le indagini sono state avviate nel 2012, dopo la scoperta di alcune irregolarità messe in atto da parte del primario e di altri medici, accusati di non aver documentato un intervento chirurgico su un minore. A quanto pare, inoltre, sarebbero stati eseguiti interventi chirurgici privati, facendo uso illecito di sale operatorie e farmaci dell’ospedale, avendo cura dopo di far sparire qualsiasi traccia.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto