Presunti tifosi minacciano giornalisti che seguono il ritiro del Palermo in Austria

Tifosi minacciano giornalisti. I giornalisti sportivi che stanno seguendo il ritiro del Palermo in Austria sono da giorni bersaglio di numerosi insulti e frasi ingiuriose via Facebook da un gruppo di presunti tifosi del Palermo. Non contenti alcuni ultras, arrivati sabato a Bad Kleinkirchheim, città termale della Carinzia in cui si trova la squadra rosanero, hanno inscenato una contestazione verso Zamparini in cui hanno esposto uno striscione contro i rappresentanti della stampa, intonando anche cori offensivi contro l’intera categoria dei giornalisti.

Tifosi minacciano giornalisti: solidarietà da Assostampa e Unione stampa sportiva

“I colleghi giornalisti non si faranno certamente intimidire da un manipolo di persone che non distingue il tifo e la sportività espressi in modo civile dagli atteggiamenti arroganti, offensivi e minacciosi – affermano in una nota Assostampa Palermo e Ussi Sicilia -. I giornalisti possono accettare le critiche espresse in modo educato e corretto, ma non la violenza verbale che diventa minaccia per chi lavora in modo onesto con l’unico obiettivo di dare notizie con spirito imparziale  secondo i criteri dettati dalla deontologia professionale. Ci auguriamo che i toni usati possano quanto prima essere smorzati e che si trovi quell’equilibrio indispensabile tra stampa, tifosi e società indispensabile per raggiungere gli obiettivi sportivi che tutti noi desideriamo”, concludono i rappresentanti sindacali dei giornalisti.

Pin It on Pinterest