La sinistra che parla alla minoranza colta

C’era una volta la Sinistra, insieme di forze politiche legate a tradizioni umanistiche come marxismo, cristianesimo, socialismo democratico, che in un’ottica di classe si dedicavano al miglioramento delle condizioni di quelle meno abbienti, in particolare la classe operaia.

C’era una volta la classe operaia, lavoratori che si battevano per la difesa dei loro diritti o addirittura per la conquista del Potere e che erano riferimento positivo anche per minoranze discriminate, studenti, donne, popoli oppressi. La Sinistra con loro parlava, per loro si batteva, da loro traeva consenso e forza.

I guai iniziarono quando i lavoratori da classe divennero solo categoria sindacalizzata e finanche benestante, diminuirono di numero a causa delle scoperte tecnologiche e del fatto che chi possiede capitali scoprì che a investire in Borsa guadagnava mille volte di più che non aprendo una fabbrica. La classe scomparì e i lavoratori sempre di meno e sempre più sfruttati e precari divennero sottoproletariato, lumpen, massa ignorante e disoccupati pericolosi. Il mito dei quartieri popolari, del popolo, del proletario impegnato, muore ucciso dall’avvento della plebe.

Da poco si è eletto il nuovo Sindaco di Palermo e tra chi lo ha sostenuto ci sono fior di persone che da anni si dedicano al riscatto di quartieri a rischio, periferici o storici. Persone che in buona fede parlano di riscatto del quartiere X o Y, di tanta brava gente soverchiata da sparute minoranze filomafiose. Non è così, i numeri vanno letti al contrario, minoranze perbene, che studiano, cercano lavori onesti e votano con coscienza sono soverchiate da orde di Totucci in canottiera che pensano solo a quale altra finanziaria truffare per cambiare il trentesimo televisore, i recenti sfregi alla statua di Falcone (sbirri..) e l’intimidazione alla volontaria del Cep  (i fimmini a casa… chiffa’ unnavi marito chistà? ) rendono giustizia alla logica ed alla matematica..

Morale, la Sinistra si deve rassegnare a parlare alla minoranza colta, educata, cosciente, del Paese, anzi del mondo come Trump e la Le Pen ci insegnano essendo stati trainati dall’America profonda o dal popolo delle banlieu cioè dai Totucci esteri..

La Sinistra difende, e fa bene, l’ambiente, le minoranze, le donne, gli omosessuali, i migranti, quindi parlerà sempre più a gente che almeno sa fare le quattro operazioni e leggere un quotidiano possibilmente non sportivo. Sulle colpe di questa situazione il dibattito è aperto ma la foto di gruppo questa è, con buona pace dell’ortodossia catto-marxista.

Lo Scordabolario di Salvo Piparo, il dizionario delle parole perdute, sarà live nell'atrio di Palazzo delle Aquile sabato 16 e domenica 17 dicembre

Lo Scordabolario di Salvo Piparo nell’atrio di Palazzo delle Aquile

Sabato 16 e domenica 17 dicembre, alle ore 18.00, Lo Scordabolario di Salvo Piparo sarà live nell'atrio di Palazzo delle Aquile. Nato per gioco, tra uno spettacolo e un altro, Lo Scordabolario, ideato, pensato e girato da Salvo Piparo, diventa ...
Leggi Tutto
Lezioni di tango alla Cittadella dell’artigianato, in via Magliocco a Palermo. Un’iniziativa di Confartigianato Sicilia nell’ambito della fiera di Natale

Palermo, lezioni di tango alla fiera di Natale di via Magliocco

Lezioni di tango ieri sera alla Cittadella dell’artigianato in via Magliocco a Palermo. Un’iniziativa di Confartigianato Sicilia nell’ambito della fiera di Natale che ha preso il via il 7 dicembre scorso. Un appuntamento organizzato in collaborazione con la scuola di ...
Leggi Tutto
Arsenale della Marina Regia a Palermo sarà presentato Orion, il Museo multimediale dello Stretto di Messina: sarà virtuale con accesso gratuito su Internet

Orion: il museo multimediale dello Stretto di Messina

Venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 11,00, all'Arsenale della Marina Regia a Palermo sarà presentato il Museo multimediale dello Stretto di Messina intitolato "Orion. Scilla e Cariddi il mito del mare", finanziato dall'Assessorato Regionale dei Beni culturali e dell'Identità siciliana ...
Leggi Tutto

Viale Emilia, Associazione Comitati Civici: “Armadietto ripetitore pericoloso e illuminazione carente”

Un armadietto ripetitore non a norma e pericoloso per i passanti in viale Emilia, all'altezza del civico 3, a Palermo. La segnalazione al gazzettinodisicilia.it arriva dall'Associazione Comitati Civici, che denuncia la carenza di illuminazione nella stessa strada. "Abbiamo notato un ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest