La sinistra che parla alla minoranza colta

C’era una volta la Sinistra, insieme di forze politiche legate a tradizioni umanistiche come marxismo, cristianesimo, socialismo democratico, che in un’ottica di classe si dedicavano al miglioramento delle condizioni di quelle meno abbienti, in particolare la classe operaia.

C’era una volta la classe operaia, lavoratori che si battevano per la difesa dei loro diritti o addirittura per la conquista del Potere e che erano riferimento positivo anche per minoranze discriminate, studenti, donne, popoli oppressi. La Sinistra con loro parlava, per loro si batteva, da loro traeva consenso e forza.

I guai iniziarono quando i lavoratori da classe divennero solo categoria sindacalizzata e finanche benestante, diminuirono di numero a causa delle scoperte tecnologiche e del fatto che chi possiede capitali scoprì che a investire in Borsa guadagnava mille volte di più che non aprendo una fabbrica. La classe scomparì e i lavoratori sempre di meno e sempre più sfruttati e precari divennero sottoproletariato, lumpen, massa ignorante e disoccupati pericolosi. Il mito dei quartieri popolari, del popolo, del proletario impegnato, muore ucciso dall’avvento della plebe.

Da poco si è eletto il nuovo Sindaco di Palermo e tra chi lo ha sostenuto ci sono fior di persone che da anni si dedicano al riscatto di quartieri a rischio, periferici o storici. Persone che in buona fede parlano di riscatto del quartiere X o Y, di tanta brava gente soverchiata da sparute minoranze filomafiose. Non è così, i numeri vanno letti al contrario, minoranze perbene, che studiano, cercano lavori onesti e votano con coscienza sono soverchiate da orde di Totucci in canottiera che pensano solo a quale altra finanziaria truffare per cambiare il trentesimo televisore, i recenti sfregi alla statua di Falcone (sbirri..) e l’intimidazione alla volontaria del Cep  (i fimmini a casa… chiffa’ unnavi marito chistà? ) rendono giustizia alla logica ed alla matematica..

Morale, la Sinistra si deve rassegnare a parlare alla minoranza colta, educata, cosciente, del Paese, anzi del mondo come Trump e la Le Pen ci insegnano essendo stati trainati dall’America profonda o dal popolo delle banlieu cioè dai Totucci esteri..

La Sinistra difende, e fa bene, l’ambiente, le minoranze, le donne, gli omosessuali, i migranti, quindi parlerà sempre più a gente che almeno sa fare le quattro operazioni e leggere un quotidiano possibilmente non sportivo. Sulle colpe di questa situazione il dibattito è aperto ma la foto di gruppo questa è, con buona pace dell’ortodossia catto-marxista.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto