Vicenda Niceta testimone di giustizia, non ancora esaminata la richiesta della Procura di Palermo

Ancora irrisolta la vicenda di Angelo Niceta, per il quale la Procura di Palermo ha reiterato la richiesta di ammissione al programma di speciali misure di protezione riservato ai testimoni di giustizia.

L’iter burocratico per la valutazione dello status di testimone di giustizia in stand-by presso la Commissione ministeriale

Il senatore Bubbico, presidente della Commissione Centrale per le speciali misure di protezione, avrebbe ricevuto l’11 luglio al Viminale Niceta, che ha chiesto una valutazione urgente del suo status alla luce delle nuove richieste. Il presidente Bubbico ha fatto presente che fino a quando non riceverà il parere della Procura Nazionale Antimafia diretta non potrà mettere all’ordine del giorno della Commissione la valutazione che riguarda Niceta.
Nel frattempo nessun provvedimento provvisorio sarebbe stato attivato, per quanto di competenza diretta della Prefettura o altri organismi preposti, per la effettiva protezione urgente di Angelo Niceta e della sua famiglia.
Il legale di Niceta teme che ai tempi normali dell’iter presso la Procura nazionale Antimafia, quando riceverà la richiesta di parere da parte della Commissione presieduta dal senatore Bubbico, si possa sommare la pausa estiva, esponendo il suo cliente e i familiari a serio rischio per la loro incolumità.

Pin It on Pinterest