Mps e Confidi Sicilia insieme per sostenere le imprese agroalimentari e del mare

Un accordo per facilitare l’accesso al credito delle imprese agroalimentari e del mare, secondo il Programma di sviluppo rurale (Psr) e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp) 2014-20. È stato firmato, lo scorso venerdì, da Confidi Sicilia in Rete, che riunisce i principali Confidi siciliani (Commerfidi, Confeserfidi, Credimpresa, Fideo, Fidimed, Unifidi), e Banca Monte dei Paschi di Siena.

Nello specifico, le Pmi che ne faranno richiesta potranno beneficiare, attraverso Banca Mps, di un canale preferenziale per la valutazione della propria pratica di finanziamento prima dell’emissione del provvedimento della Regione Siciliana per l’assegnazione del contributo pubblico. Lo scopo è quello di invertire il sistema di assistenza alla progettualità permettendo alle imprese di richiedere un finanziamento e di cominciare a investire prima dell’emissione dei decreti di liquidazione dei contributi pubblici. I Confidi in Rete sosterranno le aziende garantendo le linee di credito.

“Tenevamo particolarmente a essere presenti in questo ambizioso progetto di Banca MPS – ha precisato con soddisfazione Rosario Carlino, presidente di Confidi Sicilia in Rete – e a sostenere, anche con le nostre garanzie, le imprese in un momento particolarmente importante per il settore, contribuendo a superare uno dei principali ostacoli nella utilizzazione delle risorse comunitarie”.

“Questo importante accordo – ha sottolineato Andrea Rallo, direttore Territoriale Mercato di Palermo di Banca Monte dei Paschi di Siena – rappresenta un ulteriore tassello nella strategia innovativa con la quale la Banca sostiene l’utilizzo dei fondi comunitari mediante un Protocollo di intesa con la Regione Siciliana, anche attraverso un plafond da 50 milioni e numerosi accordi collaterali sottoscritti sul territorio con Associazioni, Enti e Ordini professionali. In quest’ottica – ha aggiunto – il sostegno dei Confidi punta a sviluppare un volano di interessanti iniziative dalle infinite sfaccettature e dalle grandi potenzialità per lo sviluppo della nostra regione”.

Per l’assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, Antonello Cracolici, presente all’incontro e firmatario dell’accordo per condivisione e presa d’atto, “semplificare l’accesso al credito per le aziende che vogliono realizzare investimenti con il Psr e con il Feamp rappresenta una delle priorità nell’azione politica che abbiamo portato avanti in questi mesi, attraverso iniziative concrete per incentivare occupazione e crescita economica”.

 

(nella foto l’assessore regionale, Antonello Cracolici; i rappresentanti di Mps, Andrea Rallo e Sergio Imparato; i rappresentanti dei sei Confidi in Rete)

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto