Mps e Confidi Sicilia insieme per sostenere le imprese agroalimentari e del mare

Un accordo per facilitare l’accesso al credito delle imprese agroalimentari e del mare, secondo il Programma di sviluppo rurale (Psr) e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp) 2014-20. È stato firmato, lo scorso venerdì, da Confidi Sicilia in Rete, che riunisce i principali Confidi siciliani (Commerfidi, Confeserfidi, Credimpresa, Fideo, Fidimed, Unifidi), e Banca Monte dei Paschi di Siena.

Nello specifico, le Pmi che ne faranno richiesta potranno beneficiare, attraverso Banca Mps, di un canale preferenziale per la valutazione della propria pratica di finanziamento prima dell’emissione del provvedimento della Regione Siciliana per l’assegnazione del contributo pubblico. Lo scopo è quello di invertire il sistema di assistenza alla progettualità permettendo alle imprese di richiedere un finanziamento e di cominciare a investire prima dell’emissione dei decreti di liquidazione dei contributi pubblici. I Confidi in Rete sosterranno le aziende garantendo le linee di credito.

“Tenevamo particolarmente a essere presenti in questo ambizioso progetto di Banca MPS – ha precisato con soddisfazione Rosario Carlino, presidente di Confidi Sicilia in Rete – e a sostenere, anche con le nostre garanzie, le imprese in un momento particolarmente importante per il settore, contribuendo a superare uno dei principali ostacoli nella utilizzazione delle risorse comunitarie”.

“Questo importante accordo – ha sottolineato Andrea Rallo, direttore Territoriale Mercato di Palermo di Banca Monte dei Paschi di Siena – rappresenta un ulteriore tassello nella strategia innovativa con la quale la Banca sostiene l’utilizzo dei fondi comunitari mediante un Protocollo di intesa con la Regione Siciliana, anche attraverso un plafond da 50 milioni e numerosi accordi collaterali sottoscritti sul territorio con Associazioni, Enti e Ordini professionali. In quest’ottica – ha aggiunto – il sostegno dei Confidi punta a sviluppare un volano di interessanti iniziative dalle infinite sfaccettature e dalle grandi potenzialità per lo sviluppo della nostra regione”.

Per l’assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, Antonello Cracolici, presente all’incontro e firmatario dell’accordo per condivisione e presa d’atto, “semplificare l’accesso al credito per le aziende che vogliono realizzare investimenti con il Psr e con il Feamp rappresenta una delle priorità nell’azione politica che abbiamo portato avanti in questi mesi, attraverso iniziative concrete per incentivare occupazione e crescita economica”.

 

(nella foto l’assessore regionale, Antonello Cracolici; i rappresentanti di Mps, Andrea Rallo e Sergio Imparato; i rappresentanti dei sei Confidi in Rete)

Arafet, cittadino italiano di origine tunisina morto ad Empoli

Arafet. Usb su morte del trentenne di origine tunisina durante un controllo di Polizia a Empoli

Arafet Arfaoui è morto d’infarto dopo essere stato fermato dalla Polizia, intervenuta in seguito all’alterco per un biglietto da 20 euro ritenuto falso con il proprietario di un money transfer, dove si era recato per inviare dei soldi alla sua ...
Leggi Tutto
Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto