Mps e Confidi Sicilia insieme per sostenere le imprese agroalimentari e del mare

Un accordo per facilitare l’accesso al credito delle imprese agroalimentari e del mare, secondo il Programma di sviluppo rurale (Psr) e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp) 2014-20. È stato firmato, lo scorso venerdì, da Confidi Sicilia in Rete, che riunisce i principali Confidi siciliani (Commerfidi, Confeserfidi, Credimpresa, Fideo, Fidimed, Unifidi), e Banca Monte dei Paschi di Siena.

Nello specifico, le Pmi che ne faranno richiesta potranno beneficiare, attraverso Banca Mps, di un canale preferenziale per la valutazione della propria pratica di finanziamento prima dell’emissione del provvedimento della Regione Siciliana per l’assegnazione del contributo pubblico. Lo scopo è quello di invertire il sistema di assistenza alla progettualità permettendo alle imprese di richiedere un finanziamento e di cominciare a investire prima dell’emissione dei decreti di liquidazione dei contributi pubblici. I Confidi in Rete sosterranno le aziende garantendo le linee di credito.

“Tenevamo particolarmente a essere presenti in questo ambizioso progetto di Banca MPS – ha precisato con soddisfazione Rosario Carlino, presidente di Confidi Sicilia in Rete – e a sostenere, anche con le nostre garanzie, le imprese in un momento particolarmente importante per il settore, contribuendo a superare uno dei principali ostacoli nella utilizzazione delle risorse comunitarie”.

“Questo importante accordo – ha sottolineato Andrea Rallo, direttore Territoriale Mercato di Palermo di Banca Monte dei Paschi di Siena – rappresenta un ulteriore tassello nella strategia innovativa con la quale la Banca sostiene l’utilizzo dei fondi comunitari mediante un Protocollo di intesa con la Regione Siciliana, anche attraverso un plafond da 50 milioni e numerosi accordi collaterali sottoscritti sul territorio con Associazioni, Enti e Ordini professionali. In quest’ottica – ha aggiunto – il sostegno dei Confidi punta a sviluppare un volano di interessanti iniziative dalle infinite sfaccettature e dalle grandi potenzialità per lo sviluppo della nostra regione”.

Per l’assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, Antonello Cracolici, presente all’incontro e firmatario dell’accordo per condivisione e presa d’atto, “semplificare l’accesso al credito per le aziende che vogliono realizzare investimenti con il Psr e con il Feamp rappresenta una delle priorità nell’azione politica che abbiamo portato avanti in questi mesi, attraverso iniziative concrete per incentivare occupazione e crescita economica”.

 

(nella foto l’assessore regionale, Antonello Cracolici; i rappresentanti di Mps, Andrea Rallo e Sergio Imparato; i rappresentanti dei sei Confidi in Rete)

Genio di Palermo, al via il concorso fotografico per celebrarlo

Dopo la celebrazione della "Giornata del Genio di Palermo", svoltasi venerdì scorso a Palazzo delle Aquile, in coincidenza con l'anniversario dei moti del 12 gennaio 1848, prende il via un'altra iniziativa promossa dall'Amministrazione comunale per celebrare il nume laico della ...
Leggi Tutto
Marco Pomar, vice presidente della Waterpolo Palermo, replica al M5S: "Senza le società sportive la piscina comunale sarebbe chiusa da anni"

Piscina comunale chiusa nel pomeriggio, manca assistenza ai bagnanti

"Ci scusiamo per il disagio" è ormai una frase ricorrente per gli utenti della piscina comunale. Anche oggi, 15 gennaio 2018, all'ingresso dell'impianto è stato affisso l'ennesimo cartello che annuncia la chiusura nel pomeriggio, nell'orario tra le 13 e le ...
Leggi Tutto
Crescendo, quinta edizione del concorso per giovani talenti della musica

Crescendo, quinta edizione del concorso per giovani talenti della musica

Crescendo, il concorso nazionale per giovani talenti della musica nato nel 2014 e organizzato ogni anno dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, giunge alla sua quinta edizione. Una grande opportunità di visibilità per chi vuole cimentarsi in repertori che spaziano dal ...
Leggi Tutto
Vittorio Sgarbi

Sgarbi: “Reggia di Caserta utilizzata per matrimoni o feste? In passato regge, ville e palazzi servivano proprio a questo”

Hanno suscitato polemiche le nozze da record festeggiate qualche giorno fa con un ricevimento alla Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo, dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. La splendida reggia che Carlo di Borbone re di Napoli commissionò ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest