Lui e il sesso: sole e relax possono migliorarlo

Sole e relax, in vista anche delle sempre più imminenti vacanze estive, potrebbero essere dei buoni alleati per chi è costretto a fare i conti con una sessualità non proprio al top. Lo sanno bene, ad esempio, quei 7 milioni di italiani over 50 – ma parecchi anche intorno ai 40 anni – affetti da Iperplasia o Ipertrofia Prostatica Benigna (IPB) che, oltre ai già tipici sintomi del cattivo funzionamento della prostata, devono vedersela anche con non pochi problemi sotto le lenzuola.

Ma migliorare le prestazioni sessuali di lui si può. A tal proposito, una maggiore esposizione al sole potrebbe rivelarsi salutare perché in grado di convertire – così spiega ad Adnkronos Luciana Mariani, urologa territoriale presso l’Area Vasta 3 e 4 Civitanova Marche-Fermo – il triptofano in serotonina, un antidepressivo naturale capace di migliorare la qualità delle emozioni e aumentare la libido, oltre che la secrezione di ormoni sessuali maschili e femminili.

Per non parlare poi del fatto che le vacanze tengono lontano da stress e preoccupazioni quotidiane, da sempre considerati nemici del sesso, mentre un umore più positivo e più rilassato permette di riappropriarsi meglio dei propri desideri e, di conseguenza, di avere un approccio più piacevole e facile all’intimità. Ma se questo “mix” si scontra con un problema fisiologico come quelli che possono essere causati dalla IPB, allora – viene spiegato ancora dalla Mariani – il desiderio sessuale potrebbe, comunque, registrare un drastico calo.

Pin It on Pinterest