Palermo, nasce invalido per negligenza dei medici: adesso l’Asp deve risarcire

Tetraplegico a causa della negligenza dei medici dell’ospedale in cui è nato, l’Ingrassia di Palermo. E adesso il tribunale civile locale ha condannato l’Asp a risarcirlo con quasi 3 milioni di euro. E, siccome invalido al cento per cento, l’azienda sanitaria dovrà versargli mensilmente anche un vitalizio di 1.344 euro, ma da quando compirà 18 anni a quando ne avrà 65.

Protagonista della storia raccontata oggi dal Giornale di Sicilia è un bambino, ormai adolescente, capitato solo nelle mani sbagliate. Secondo il giudice, infatti, la malattia di cui soffre sarebbe stata causata da negligenza nei controlli da parte dei sanitari durante la gravidanza, sia sulla madre sia sul feto. Ma a versare il risarcimento del danno subito non sarà, come nei casi di colpa medica, l’assicurazione, perché la Reale Mutua ha dimostrato che la richiesta di copertura fatta dall’Asp è avvenuta oltre i termini.

Pin It on Pinterest