Ragusa, sequestrati alcuni reparti del nuovo ospedale

Sequestrati dalla Guardia di Finanza alcuni reparti del nuovo ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa: due sale operatorie, il blocco parto, i locali della terapia intensiva e coronarica, e pure la rianimazione.

Il sequestro preventivo d’urgenza è stato emesso dalla Procura locale a tutela della salute pubblica, “avendo riscontrato e accertato – fanno sapere dal Comando provinciale delle Fiamme Gialle, che hanno avuto il compito di eseguire il provvedimento – una difformità di funzionamento negli impianti di climatizzazione annessi alle suddette sale medicali”. Così intervenendo si cerca, quindi, di “prevenire situazioni di pericolo per l’incolumità degli utenti del nuovo ospedale”.