Due infermieri del Cervello in missione nel Kurdistan per insegnare una nuova tecnica

Da Palermo a una delle zone più pericolose del pianeta, il Kurdistan iracheno, dove la guerra è costantemente di casa e la povertà si tocca con mano. Protagonisti di quest’avventura sono Eugenio Guerriero e Salvatore Carollo, infermieri del Cervello che, per due settimane nel corso di questo mese, sono stati per volontà propria e a titolo gratuito all’Hiwa Cancer Hospital di Sulaymanyya, per affiancare infermieri e medici locali nell’avvio del nuovo centro trapianti del loro ospedale. In particolare, i due hanno prestato il loro aiuto per quanto riguarda le applicazioni di cateteri venosi centrali a inserzione periferica, una tecnica per la quale si sono specializzati con un apposito master, e che li vede anche inseriti nel programma Picc Team, la struttura di specialisti a Villa Sofia-Cervello.

“È stata – spiegano Guerriero e Carollo – un’esperienza magnifica. Siamo andati lì per insegnare, ma in realtà abbiamo ricevuto tantissimo e continuiamo a tenerci in contatto con medici e infermieri anche attraverso i social”. E durante il loro soggiorno nel Kurdistan, i due infermieri palermitani si sono trasformati anche in cuochi, cucinando panelle con la farina di ceci portata dietro assieme agli attrezzi del loro primo vero lavoro, e preparando anche parmigiana di melanzane o pasta con la zucchina fritta. Prelibatezze tipiche siciliane, consumate rigorosamente dopo il tramonto, quando si interrompe il digiuno del Ramadan.

Motore principale del progetto è stato il professore Ignazio Majolino, che negli anni ’90 ha fondato e diretto proprio a Palermo il Centro trapianti di midollo osseo dell’Ospedale Cervello. L’iniziativa è stata, inoltre, sostenuta dall’Agenzia italiana per la cooperazione dello sviluppo e fatta propria dall’organizzazione non governativa Fondazione Avsi – People for development. Entrambe hanno provveduto a fornire all’Ospedale di Sulaymanyya, già dotato di tutte le attrezzature necessarie, l’occorrente know-how per far decollare l’attività di trapianti di midollo osseo.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto