Arrivata a Pozzallo nave con oltre 600 migranti: a bordo anche un neonato morto

Nuovo sbarco di migranti sulle coste siciliane. C’era pure il cadavere di un neonato sul pattugliatore “Comandante Foscari” della guardia costiera, approdato questa mattina con 673 migranti al porto di Pozzallo, in provincia di Ragusa.

Il piccolo, figlio di una somala di 36 anni, sarebbe venuto al mondo alla 32esima settimana su un barcone durante la traversata in mare dalla Libia alla Sicilia. Soccorso dalla nave italiana per complicazioni post parto, le sue condizioni sono apparse fin da subito gravi per morire alcune ore dopo. Adesso sul corpicino è stata disposta l’autopsia, mentre la madre, una volta sbarcata, è stata sottoposta a visita specialistica.

Poco prima del suo approdo al porto ragusano, inoltre, un migrante si sarebbe lanciato dalla nave in mare per raggiungere a nuoto il molo, dove è stato preso in consegna dalla Polizia di Stato. Dopo avrebbe giustificato il suo gesto, spiegando agli investigatori che sentiva caldo e che aveva bisogno di fare un bagno.

 

(foto d’archivio)

Pin It on Pinterest