Nuovo attacco hacker globale. Colpita anche la centrale di Chernobyl

Un nuovo attacco hacker sta mettendo nelle ultime ore ko i computer di gran parte del mondo, a causa di un virus denominato Petya che – come è successo con WannaCry circa un mese fa – mette sotto scacco i file per poi chiedere in cambio della loro “liberazione” un riscatto di 300 dollari in Bitcoin. Tra i bersagli del ransomware, individuato dalla società di cybersicurezza Group-Ib citata dall’agenzia di stampa russa “Tass”, c’è soprattutto l’Ucraina dove le infezioni hanno mandato in tilt anche la centrale di Chernobyl: a un certo punto, proprio per l’attacco subito, per monitorare le radiazioni si è dovuti passare in modalità manuale.

Petya si sta diffondendo un po’ ovunque, in Gran Bretagna, Francia, India, e un’ottantina sono finora le aziende finite nel suo mirino, tra cui la società britannica che opera nel settore della pubblicità Wpp e il colosso dei trasporti danese Moller-Maersk, da dove sarebbe arrivata la prima denuncia di attacco informatico. E ancora Nivea, il produttore siderurgico russo Evraz, la compagnia alimentare Mondelez International e la ditta francese Saint Gobain, solo per citare qualche nome. In Ucraina sarebbero stati attaccati anche i computer dei più alti funzionari governativi, come il vice premier Pavlo Rozenko, e pure la rete metropolitana assieme all’aeroporto Borispol di Kiev.

Adesso si sta cercando di capire se la diffusione del virus sarà capillare come nel caso di WannaCry oppure se gli esperti informatici saranno in grado di contenerlo. Intanto, le notizie di contagio si stanno moltiplicando di ora in ora. Secondo l’Ucraina dietro questo nuovo attacco informatico globale ci sarebbe lo zampino della Russia, anch’essa, però, colpita. A Mosca nessuno avrebbe ancora risposto alle accuse ucraine.

Lo Scordabolario di Salvo Piparo, il dizionario delle parole perdute, sarà live nell'atrio di Palazzo delle Aquile sabato 16 e domenica 17 dicembre

Lo Scordabolario di Salvo Piparo nell’atrio di Palazzo delle Aquile

Sabato 16 e domenica 17 dicembre, alle ore 18.00, Lo Scordabolario di Salvo Piparo sarà live nell'atrio di Palazzo delle Aquile. Nato per gioco, tra uno spettacolo e un altro, Lo Scordabolario, ideato, pensato e girato da Salvo Piparo, diventa ...
Leggi Tutto
Lezioni di tango alla Cittadella dell’artigianato, in via Magliocco a Palermo. Un’iniziativa di Confartigianato Sicilia nell’ambito della fiera di Natale

Palermo, lezioni di tango alla fiera di Natale di via Magliocco

Lezioni di tango ieri sera alla Cittadella dell’artigianato in via Magliocco a Palermo. Un’iniziativa di Confartigianato Sicilia nell’ambito della fiera di Natale che ha preso il via il 7 dicembre scorso. Un appuntamento organizzato in collaborazione con la scuola di ...
Leggi Tutto
Arsenale della Marina Regia a Palermo sarà presentato Orion, il Museo multimediale dello Stretto di Messina: sarà virtuale con accesso gratuito su Internet

Orion: il museo multimediale dello Stretto di Messina

Venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 11,00, all'Arsenale della Marina Regia a Palermo sarà presentato il Museo multimediale dello Stretto di Messina intitolato "Orion. Scilla e Cariddi il mito del mare", finanziato dall'Assessorato Regionale dei Beni culturali e dell'Identità siciliana ...
Leggi Tutto

Viale Emilia, Associazione Comitati Civici: “Armadietto ripetitore pericoloso e illuminazione carente”

Un armadietto ripetitore non a norma e pericoloso per i passanti in viale Emilia, all'altezza del civico 3, a Palermo. La segnalazione al gazzettinodisicilia.it arriva dall'Associazione Comitati Civici, che denuncia la carenza di illuminazione nella stessa strada. "Abbiamo notato un ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest