Ustica e il cuore straziato di Iole

Ha 91 anni ma è come se il tempo si fosse fermato il 27 giugno del 1980: su quel volo che non arrivò mai a Palermo c’era anche sua figlia Rita. Il ricordo di una prof sempre avanti sui tempi, la sua atroce fine e il risarcimento. E una domanda: quanto vale la vita di chi ti ha insegnato ad ascoltare i Beatles?

Zia Iole ha da poco compiuto 91 anni , che culo direte, no… Iole ha un buco nel cuore da 37 anni, dal 27 giugno di 37 anni fa. Rita, sua figlia.

Rita era figlia del ’68 , era nata nel 1950, ma non nel senso alto e politico ma in quello della fantasia, della curiosità, della voglia di libertà. Fu la prima della famiglia, piccola borghesia impiegatizia, a prendere un aereo, a volere cambiare aria, ad apprezzare i Beatles… E fu così che dopo vari viaggi e molti aerei andò a insegnare a Mantova in un’epoca dove essere precari significava solo aspettare con un po’ di pazienza il tuo turno. Un’epoca di speranza, di belle cose e di belle persone.
La famiglia si divise, i suoi genitori sbraitavano contro questa figlia che “signorina”, viaggiava e affittava case “in Continente”, noi (perché ai tempi le famiglie erano larghe, gli zii e i cugini avevano voce in  capitolo) tifavamo smaccatamente per lei. Rita viaggiava e tornava per le vacanze, i musi  lunghi a casa si scioglievano in sorrisi orgogliosi ( … certo… brava è me figghia…) quando iniziava a raccontare di posti nuovi, monumenti, amici strani, esperienze.
A fine giugno la scuola finisce e se Dio vuole, torna a casa. Dio sicuramente voleva ma qualcuno altrettanto sicuramente remò contro se con un volo in netto ritardo e lei (come raccontò in seguito una sua amica), fece di tutto per salire su quel volo Itavia.  In quei giorni cose strane per aria ne succedevano assai e infatti strano fu che mio zio Pino, pace all’anima sua , dopo molte ore di ritardo era ancora a Punta Raisi a chiedere notizie. Fu ritrovata mangiata dai pesci ed allora era ancora un fatto strano che qualcuno venisse divorato dai pesci nel Mediterraneo, ha precorso i tempi anche in questo mia cugina, lo zio la riconobbe da un ponte dentale.
Il resto è storia e purtroppo, mistero. Lo  Stato ha dato un pacco di soldi alle famiglie ed ancora forse ne darà. Ma quanto vale la vita di chi ti ha insegnato ad ascoltare i Beatles ?

Inquinamento, assolto l’ex assessore regionale Gianmaria Sparma

La quarta sezione del tribunale di Palermo ha assolto l'ex assessore regionale siciliano al territorio, Gianmaria Sparma, e il dirigente dell'amministrazione di Palazzo d'Orleans, Salvatore Anzà. Erano accusati di omissione di atti d'ufficio in relazione alla commissione di una serie di ...
Leggi Tutto

Ustica, presentato il ‘Progetto Jemanjá, una foto per domani’

Nell’ambito del programma della Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee, è stato presentato, al Centro Accoglienza dell’Area marina protetta (AMP) Isola di Ustica, il “Progetto Jemanjá, una foto per domani” di Achille Zaoner, Renato Mancuso, Luana Jungman e Roberta Messina. Il “Progetto Jemanjá”, ...
Leggi Tutto
ong migranti archiviata indagine

Migranti, il gip di Palermo archivia l’indagine sulle Ong

Nessun legame tra le organizzazioni e i trafficanti di esseri umani libici. Il gip di Palermo, accogliendo la richiesta della Dda del capoluogo siciliano, ha archiviato l'indagine sulle Ong Golfo Azzurro e Sea Watch. Sono stati esclusi i legami tra ...
Leggi Tutto
Operazione congiunta di Polizia Municipale e Carabinieri a Palermo: sequestrati oltre 110 chili di pane in viale Campania e in zona Policlinico

Sequestrati oltre 110 chili di pane a Palermo: elevate sanzioni per 7.900 euro

Gli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica della Polizia Municipale in un’operazione congiunta con i Carabinieri della compagnia San Lorenzo hanno sequestrato oltre 110 chili di pane in viale Campania e in zona Policlinico. In viale Campania ...
Leggi Tutto

Giampiero Di Fiore

Direttore editoriale