Il primo luglio ripartono gli sconti: previsto un decremento per abbigliamento e accessori

Ancora 5 giorni e i siciliani potranno dare l’assalto ai negozi. Giorno 1 luglio ripartono, infatti, gli sconti, una delle date più attese dai consumatori ma anche dai commercianti che provano a rimettere in sesto i bilanci ancora asfittici. In Sicilia gli sconti dureranno 75 giorni e termineranno quindi il 15 settembre. Ma l’esperienza insegna che la partita delle occasioni si giocherà interamente nei primi 15 giorni di sconti. Un’abitudine che anche in estate si concretizza puntualmente ogni anno e che i commercianti sanno bene essere regola da cui non si deroga. Il timore che l’articolo desiderato non sia a lungo disponibile determina la corsa del consumatore verso i negozi proprio nei primi giorni di saldi.

Rispetto ai saldi invernali l’Unione Consumatori prevede un decremento del 21% per abbigliamento e calzature e del 14% per gli accessori. Ciò perché l’abbigliamento è in genere più caro e quindi in inverno si è più incentivati a ricorrere all’acquisto in tempi di sconti. Senza considerare che le famiglie d’estate hanno a disposizione un budget minore (in inverno c’è la tredicesima mensilità) in parte eroso anche dal costo di viaggi/vacanze.

Qualche piccola indicazione per i consumatori: 1) sincerarsi se il capo riporta il doppio prezzo (prima e dopo lo sconto); 2) verificare se si tratta di un oggetto della stagione in corso; 3) controllare se il prezzo di partenza non sia stato gonfiato magari andando nel negozio in oggetto qualche giorno prima dell’inizio degli sconti; 4) ricordarsi che il cambio del capo è soggetto a discrezionalità del commerciante.

Detto questo, preparatevi a schierarvi ai blocchi di partenza perché la grande gara dell’affare della stagione sta per cominciare.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto