Arriva la cura per cancellare i brutti ricordi

Se il mollusco marino Aplysia, utilizzato per la fase di sperimentazione, in termini di neuroni è davvero strutturato come noi umani, arriverà entro breve tempo la cura contro i brutti ricordi. Lo sostiene uno studio dei ricercatori della Columbia University. In pratica i ricordi conservati nello stesso neurone possono essere selettivamente cancellati senza che il resto della memoria ne risenta.

Si tratta di estirpare ricordi che generano ansia o che siano derivati da stress traumatico, in pratica da ciò che determina paura (dal buio alla rapina) e che rimane impresso nella nostra memoria. Ma la cosa fondamentale, sempre secondo i ricercatori statunitensi, è che si potrà agire anche verso informazioni neutre e quindi non associative (non solo l’immagine della pistola che riporta alla rapina, per intenderci) sempre se queste generino ansia. L’obiettivo sarebbe proprio questo, rimuovere il singolo ricordo non associativo in grado di condizionare la nostra vita.

Anni fa uno straordinario film con Jim Carrey, orribilmente tradotto in italiano con il titolo di “Se mi lasci ti cancello”, parlava proprio di una terapia atta a cancellare le delusioni sentimentali. Sembrava fantascienza, ora secondo il Medical Center della Columbia University saremmo ad un passo dalla realtà. Non c’è dubbio che il ricordo di un amore svanito non sia il peggiore dei ricordi da cancellare ma è certamente tra i più comuni. Un farmaco che toglie i brutti ricordi è atteso da una immensa platea di uomini e donne che, ne siamo sicuri, faranno la fila per essere cavie.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto