Caso La Vardera, presentato ricorso Lega al Tribunale di Palermo: “Non è possibile che la democrazia possa diventare un Truman Show”

Il caso La Vardera finisce in tribunale. Il coordinatore della Lega-Noi con Salvini per la Sicilia occidentale, Alessandro Pagano, ha presentato un ricorso civile al Tribunale di Palermo nei confronti del candidato sindaco, ex Iena, accusato di essersi presentato alle elezioni solo per girare un docu-reality sulla politica siciliana. A essere incriminati sono proprio i filmati girati in questi ultimi mesi. Per questo motivo è stato richiesto di esaminarli, “per valutare se vadano oltre l’esercizio del diritto di cronaca”. Obiettivo: non tutelare partiti o uomini politici, ma – dichiara con certa fermezza Pagano – “il processo democratico in quanto tale. Non è possibile che la democrazia possa diventare un Truman Show. Per questo agiremo in sede penale e civile”. L’udienza è fissata per il 13 luglio.

Ma contro Ismaele La Vardera è stato presentato anche un ricorso, anch’esso al vaglio del giudice penale, da parte di una decina di cittadini-elettori, rappresentati dall’avvocato Nino Caleca. L’ipotesi di reato è di turbativa di procedura elettorale.

“Un conto sono le riprese pubbliche che in quanto tali rientrano nel diritto di cronaca – aggiunge Pagano, che nella causa civile sarà affiancato dal legale Francesco Greco – un conto è fare un taglia e cuci che dileggia gli elettori. Quando vi sono telecamere nascoste e conversazioni private abbiamo margini per contestare sia sul piano penale che civile”. Per non parlare – continua il coordinatore della Lega per la Sicilia occidentale – del “dispendio economico non indifferente, con una cabina di regia di alto livello e non possiamo pensare che sia frutto di una casualità”. Dal canto suo, l’avvocato Greco afferma: “A un partito politico il risarcimento del danno interessa poco. Non sappiamo cosa ci sia in questi filmati ma non può passare il messaggio che attraverso lo spettacolo si possano violare le regole delle democrazia”.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto