Caporalato e sfruttamento di manodopera: arrestati due imprenditori nel Ragusano

Braccianti agricoli retribuiti con 25 euro al giorno per almeno otto ore di lavoro, senza possibilità di ferie, astensione o giorni di riposo, e con il forte timore di essere licenziati se si fossero mai lamentati di qualcosa. E se a volte la domenica non lavoravano, non venivano pagati. Arrestati in flagranza di reato dalla Polizia di Ragusa, con l’accusa di caporalato e sfruttamento di manodopera, due imprenditori fratelli di Vittoria, Angelo e Valentino Busacca.

Gli arresti sono scattati ieri, dopo un controllo anticaporalato effettuato nei terreni di tre aziende agricole della zona. In quella dei Busacca – in cui erano state già evidenziate le stesse carenze nel 2015 – venivano impiegati illegalmente 26 operai: 19 richiedenti asilo, 5 rumeni di cui due donne e 2 tunisini. Sette di loro alloggiavano in abitazioni fatiscenti nell’azienda in condizioni degradanti. I poliziotti avrebbero, inoltre, accertato che nessuno dei lavoratori era stato mai sottoposto a visita medica, pur lavorando in condizioni di forte stress fisico e senza l’occorrente richiesto dalla normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Durante i controlli, un terzo imprenditore agricolo sarebbe stato denunciato perché nella sua azienda sono stati trovati quattro lavoratori che, sebbene regolarmente assunti, prestavano l’attività lavorativa a 25 euro al giorno pur avendo firmato un contratto per 63 euro. Ai titolari delle aziende saranno adesso notificati i verbali per le infrazioni commesse da parte dell’Ispettorato del Lavoro e la sospensione dell’attività per le numerose violazioni riscontrate.

Susinno mondello rifiuti Deiezioni canine, Susinno (SC): "Apprezzamento per gli interventi straordinari, aumentare le sanzioni"

Mondello, incubo discarica. Susinno: “Residenti pronti alle barricate”

Il consigliere comunale di Sinistra Comune Marcello Susinno, con la stagione estiva alle porte, esorta l'amministrazione a una nuova strategia per quanto concerne i rifiuti nella borgata marinara di Mondello. "Contenitori spostati da un luogo ad un altro, non so ...
Leggi Tutto
La sanità come fattore di sviluppo economico e sociale nell'intervento del vice presidente dell'Aiop Barbara Cittadini durante le Assise generali di Confindustria

Aiop, la siciliana Barbara Cittadini è stata eletta presidente nazionale

Barbara Citadini è stata eletta nuova presidente dell'Aiop, l'Associazione italiana ospedalità privata, al termine dell'assemblea nazionale di Roma. Si tratta della prima donna alla guida dell'associazione. In un breve discorso al termine dell'elezione ha promesso agli addetti ai lavori Cittadini ...
Leggi Tutto

“Orto in Arte”, eterno dialogo tra uomo e Natura

Al via “Orto In Arte”, il festival internazionale che ha come focus il rapporto tra Natura e Arte con ospiti da tutto il mondo, che si terrà dal 26 maggio al 2 giugno presso l'Orto Botanico di Palermo. Sette giorni ...
Leggi Tutto

Ancra Confcommercio: Subito micro aree ecologiche in Sicilia”

Dalle carte di credito con microchip ai bambolotti parlanti con cui giocano le bambine, dalle macchinine elettriche alle semplici prolunghe che tutti abbiamo in casa o ancora il piccolo telecomando per automazione, per fare alcuni esempi: da agosto prossimo saranno considerati RAEE ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest