H3G Wind, stasera una fiaccolata per dire no alla “vendita” dei lavoratori

Una fiaccolata per dire no all’esternalizzazione del call center H3G Wind, un’operazione che prevede la “vendita” in blocco di 9oo lavoratori e il cui termine ultimo è fissato per il prossimo 5 luglio. Questo nonostante l’azienda sia economicamente florida, primo operatore in Italia con 6 miliardi di euro di utili e 30 milioni di clienti. Il sit-in di protesta si terrà stasera, a partire dalle 21:00, presso piazza Verdi a Palermo.

A prendere parte a “La notte dei diritti” saranno circa 200 lavoratori a rischio esternalizzazione che, per l’occasione, leggeranno parti della Costituzione. Un modo per reclamare il loro diritto al lavoro e per opporsi alla precarietà lavorativa. Alla manifestazione aderirà, anche, Sinistra Comune.