La Vardera finto candidato per le Iene? Rissa con Francesco Benigno finisce in ospedale

Se risulterà autentica questa storia assolutamente verosimile che racconta Palermotoday, anche il più ghandiano dei palermitani avrà pensato che Ismaele La Vardera, allievo di Gesù, è andato proprio a cercarsela. La candidatura sarebbe stata finta sin dall’inizio, tutto organizzato dall’inviato de Le Iene per documentare cosa accade in una campagna elettorale a Palermo. Una visione soggettiva a suo modo geniale, ma decisamente offensiva nei confronti dei tanti volontari che per lui hanno sudato e per tutti quelli che l’hanno votato. E immaginate per un attimo le facce di Vozza o addirittura di Salvini

Francesco Benigno "Why Always Me?"In questa vicenda Ismaele La Vardera incrocia il verace Francesco Benigno, l’attore di Mery per Sempre che ha chiamato bestie gli elettori traditori che non gli hanno dato il voto promesso. Questo per capire come potrebbero essere andate le cose quando Benigno ha saputo che il “suo sindaco Ismaele” , si sarebbe comportato come il peggiore dei giuda iscariota. E così il Benigno si trasforma da novello Mario Balotelli nel giustiziere della notte. “Why always me”?

Magari lo direbbe a modo suo” ‘inchia, ma sempri cu mmia l’aviti”?. Certo è che da quando è cominciata questa campagna elettorale il popolare attore di Mery per sempre la cronaca la prende di petto. Prima la candidatura con Ferrandelli “sporcata” da certi eccessi linguistici che nello staff dei Coraggiosi sono stati ritenuti talmente eccessivi da arrivare all’ostracismo. Poi la candidatura con La Vardera. E come Supermario, ogni volta che gioca con una nuova squadra, da principio ha fatto il bravo. Nessuna intemperanza, ligio alle regole, passepartout (come lo ha definito lo stesso Ismaele) nei quartieri periferici. I nervi gli sono saltati dopo lo scrutinio e non l’ha mandate a dire a quegli elettori che a sua avviso l’aveva preso per i fondelli promettendogli voti che non sono mai arrivati. Niente a che vedere con lo sfogo accorato di Maurizio Castagnetta, Benigno era proprio incazzato nero, simbolicamente ha lanciato la maglia in faccia ai tifosi.

Cosa è accaduto davvero nella segreteria di La Vardera in via Ausonia lo sanno soltanto i testimoni oculari perché le versioni dei protagonisti non corrispondono. Risultato: i Carabinieri hanno trattenuto l’attore che dice di non avere neppure sfiorato Ismaele. La Vardera, intanto, si è fatto refertare in ospedale, porta un collare e parlerà solo domani così come consigliato dagli avvocati. Tutto a causa di alcune riprese televisive che, a quanto sembra, la compagna di Benigno che era con lui in segreteria, non avrebbe gradito. Uno spintone qua e uno là, si sa come finiscono queste cose. Sino al colpo di scena finale. Se di finale, in questa vicenda si può ancora parlare…

Giuliana Puma, premiata a Palazzo Mazzarino

“Il cavaliere e la morte” vince il concorso 100 libri per una scuola, premiata Giuliana Puma del liceo Garibaldi di Palermo

"100 libri per una scuola" è il concorso riservato agli studenti medi superiori delle città di "Panorama d’Italia", il tour organizzato dal settimanale Panorama di Mondadori sulle realtà imprenditoriali vincenti del territorio, per incontrare le persone e dialogare con loro ...
Leggi Tutto
A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto