Antonio Meucci fu riconosciuto inventore del telefono dal Congresso degli Stati Uniti solo nel 2002

Antonio MeucciAntonio Meucci fu l’eclettico inventore (Firenze, 1808 – New York, 1889) noto per avere inventato l’apparecchio per il “trasferimento elettrico della voce”, il telettrofono, quello che oggi chiamiamo telefono.
Meucci ne sperimentò i principi tecnici dopo essere andato a vivere nel 1835 all’Avana. Trasferitosi nel 1850 a New York, nel suo cottage a Staten Island dal 1851 al 1853 ospitò Giuseppe Garibaldi.
Fu qui che realizzò un collegamento telefonico permanente tra la camera da letto della moglie invalida, al secondo piano del suo cottage, e la cantina/laboratorio.
Il 12 dicembre 1871, Meucci fondò con tre italiani la Telettrofono Company, il cui obbiettivo primario era quello di effettuare tutti i necessari esperimenti per lo sfruttamento della sua invenzione.
Il 28 dicembre 1871 Antonio Meucci depositò presso l’Ufficio Brevetti di Washington, il caveat n. 3335 dal titolo Sound Telegraph in cui descriveva la sua invenzione, in attesa di trovare i 250$ per depositare un brevetto regolare.
A causa delle sue ristrettezze economiche, nel dicembre 1874 Meucci non riuscì nemmeno a trovare qualcuno che gli prestasse i 10$ necessari per pagare la tassa annuale di mantenimento del suo caveat, che quindi decadde il 28 dicembre 1874.
Questo permise a Graham Bell nel marzo del 1876 di presentare la domanda di brevetto per un telefono del tutto simile al suo.
Iniziò allora una lunga battaglia giudiziaria per stabilire a chi appartenesse l’idea originale, che durò anche dopo la morte di Meucci nel 1898. Negli Stati Uniti l’invenzione del telefono nell’immaginario collettivo viene ancora attribuita a Bell.
La Giunta Comunale di New York approvò all’unanimità una risoluzione che raccomandava al Congresso di sancire la priorità e i meriti di Antonio Meucci. Soltanto l’11 giugno 2002 il Congresso degli Stati Uniti riconobbe in Meucci l’inventore del telefono.

Le sue ceneri riposano nel suo cottage che nel 1962 divenne il Garibaldi-Meucci Museum, dichiarato nel 1980  monumento dello Stato di New York e monumento nazionale degli Stati Uniti.


Timeline del 11 giugno a cura di Filippo Barbaro

1905 – Il papa Pio X pubblica la Lettera enciclica Il Fermo Proposito, che sigla la nascita dell’Azione Cattolica Italiana
2002 – Il congresso degli Stati Uniti, con la risoluzione 269, ha riconosciuto ufficialmente il fiorentino Antonio Meucci come primo inventore del telefono (e non Alexander Graham Bell)
2008 – Oslo: il parlamento norvegese approva a larga maggioranza una legge che rende legale il matrimonio fra persone dello stesso sesso

I NATI OGGI

1864 – Richard Strauss, compositore e direttore d’orchestra tedesco
1933 – Gene Wilder, comico, sceneggiatore e regista statunitense
1947 – Vito Riggio, politico e dirigente pubblico
1956 – Giobbe Covatta, comico, attore e scrittore
1964 – Jean Alesi, opinionista e ex pilota automobilistico francese

 

 

Pin It on Pinterest