I giovani e il futuro negato

La questione dell’occupazione giovanile è stato uno dei temi centrali della campagna elettorale. Si è a lungo discusso sul ruolo essenziale del sindaco, chiunque esso sia, nel sapere creare un contesto favorevole affinché i nostri ragazzi, chiuso il periodo della scuole superiori, vedano concrete possibilità di realizzare sogni e aspirazioni nelle città siciliane. Cercare altrove istruzione e lavoro equivale per le istituzioni ad una sconfitta senza appello.
Fuori dalla retorica, oggi i sogni fanno a cazzotti con la realtà, lauree e diplomi si scontrano con i call center. Nel migliore dei casi. Come sottolinea Ninni Caronia con la testimonianza che, di seguito, vi proponiamo.

Pin It on Pinterest