Giovani romene costrette a prostituirsi, una fugge: cinque arresti a Catania

La Polizia di Stato di Catania ha arrestato tre uomini accusati di sfruttare giovani romene che venivano obbligate, ricorrendo anche a manieri forti, a prostituirsi. In carcere sono finiti i romeni Gheorghe Eduard Ciobanu di 23 anni, considerato il capo e chiamato “Big Boss” (da qui il nome dell’operazione), Marius Negoita di 34 e il 23enne Marcel Dumitru. Due italiani estranei all’organizzazione, invece, sono stati posti agli arresti domiciliari: si tratta di Salvatore D’Anna di 45 anni e Angelo La Spina di 55. Una sesta persona è irreperibile.

Le indagini sarebbero partite in seguito alla denuncia di una delle giovani vittime, costretta a prostituirsi sotto la minaccia del rapimento di suo figlio, minorenne, rimasto in Romania. Una volta fuggita, la donna avrebbe contattato un cliente per chiedergli aiuto. Ed è così che poi si è recata dalla polizia.

Lampedusa, il Garante detenuti visiterà hotspot dopo gli incidenti

Il Garante nazionale delle persone detenute o private della libertà personale aveva da tempo programmato una nuova visita all'hotspot di Lampedusa per verificare in che modo le autorità locali e nazionali hanno ritenuto di affrontare le criticità in passato più ...
Leggi Tutto

Lampedusa, carabiniere ferito. Pagano: “Dov’è il Pd? Boldrini perché non si indigna?”

"Giù le mani dalle forze dell'ordine, stop ai clandestini. A Lampedusa abbiamo toccato uno dei punti di non ritorno sul fronte emergenza immigrati: un carabiniere è stato ferito da un gruppo di tunisini clandestini che ha scagliato una sassaiola contro ...
Leggi Tutto
Bruno Marziano ci riprova alle politiche: "Sono un aspirante candidato". E sui collegi uninominali: "Sono come le Olimpiadi"

Bruno Marziano: “Collegi uninominali come Olimpiadi, si va per partecipare”

"Io in questo momento sono un aspirante candidato. Ci sono 20 uscenti, 30 aspiranti e 10 posti per gli eletti, più o meno. Però c’è sempre un rapporto maggiore di quando compri il biglietto della lotteria. In quel caso è ...
Leggi Tutto
Valentina Zafarana, capogruppo del M5S all'Ars, attacca Sgarbi: "Ha un seggio sicuro al Senato? Ha preso in giro i siciliani, vada via subito"

Zafarana (M5S): “Sgarbi ha un seggio sicuro al Senato? Ha preso in giro i siciliani, vada via”

"Sgarbi ha un seggio sicuro al Senato con Berlusconi? Vada via subito, ha preso in giro i siciliani. Anzi, sia Musumeci a fare la prima cosa buona del suo mandato, lo cacci. È inammissibile che la Sicilia sia stata usata ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest