Assicurare a Riina una morte dignitosa, l’urlo indignato di Salvatore Borsellino: “Non è possibile, non è possibile…”

Salvatore Borsellino si scaglia ancora una volta contro lo Stato. Senza allusioni, con parole inequivocabili che ripropongono la sua posizione sulla tragica fine del fratello. La possibile scarcerazione di Totò Riina, il volergli garantire una morte dignitosa, così come indicato dalla Cassazione, ne ha fatto scattare ancora una volta la reazione rabbiosa. Passano gli anni e sempre di più nella mente di Salvatore Borsellino si radica la convinzione di un coinvolgimento di un pezzo dello Stato nella strage di via D’Amelio. Oggi, più che verosimilmente, ciò che ha scatenato la sua indignazione, è stato anche il concetto di “morte dignitosa” da assicurare al boss corleonese. “Hanno avuto forse una morte dignitosa – scrive Salvatore Borsellino – quelli che sono stati fatti a pezzi in via D’Amelio?”

E come nel caso di Sonia Alfano, il perdono è fuori discussione. In questa invettiva, c’è tutta la morte interiore che Salvatore ha ereditato il 19 luglio di 25 anni fa, la sensazione che la verità sia ancora lontana, che i misteri che hanno circondato la tragica fine del giudice e della sua scorta – dalla scomparsa della borsa e dell’agenda rossa al tentativo di depistaggio delle indagini – abbiano responsabili per nulla ascrivibili a Cosa Nostra. Una tesi che Salvatore Borsellino porterà con sè, con immensa sofferenza, sino alla fine dei suoi giorni.

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Mattarella in visita a Catania, inaugurazione del viale intitolato a Ciampi

Visita oggi del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel quartiere di Librino a Catania, dove ha preso parte all’inaugurazione di viale Carlo Azeglio Ciampi. Alla cerimonia hanno partecipato anche il figlio dell’ex Capo dello Stato, Claudio Ciampi, il governatore della ...
Leggi Tutto
Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Spari contro centro ricreativo africano a Vittoria, indagano i Carabinieri

Sparati contro un centro ricreativo di persone nordafricane in via Senia a Vittoria, nel Ragusano, quattro colpi di pistola. Ad intervenire i Carabinieri, che stanno ascoltando alcuni testimoni. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, i colpi sarebbero stati sparati ...
Leggi Tutto
Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Senza né acqua né cibo, guardie zoofile Oipa salvano 10 cani in una villa a Mondello

Dieci cani completamente abbandonati a se stessi, sporchi, senza né acqua né cibo e con evidenti ferite sanguinanti, sono stati trovati all’interno di una villa dismessa, costretti a vivere tra le loro feci, diversi rottami e senza un riparo, a ...
Leggi Tutto
Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, appuntamento il 19 gennaio con Ciclabili Siciliane

Lezioni di cicloturismo, per trasformare un’attività ludica in un’opportunità economica, con effetti benefici per tutto il territorio siciliano. A tenerle l’associazione Ciclabili Siciliane, giunta al terzo appuntamento - previsto il prossimo 19 gennaio, dalle ore 19 alle 21, presso il ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest