Pif, satira e potere

L’attacco a Crocetta sui disabili e una presenza sempre più attiva nella vita sociale di palermo: a 45 anni il popolare artista scopre la sua vena antagonista. E una passione per la nostra cronista…

Conduttore televisivo e radiofonico, autore, regista, attore, doppiatore. Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto, è nato a Palermo il 4 Giugno 1972. Due film (La mafia uccide solo d’estate e In guerra per amore), tre David di Donatello, due Nastri d’Argento, un Globo d’oro e lo European Film Awards.

Ma prima la televisione, con ‘Il Testimone‘, su Mtv. Il 23 maggio scorso è stato uno dei protagonisti della trasmissione dedicata a Falcone e Borsellino, andata in onda su Rai Uno nel venticinquesimo anniversario della strage di Capaci. Attualmente conduce su Rai Tre il programma ‘Caro Marziano‘.

Recentemente è stato al centro delle polemiche sui disabili, facendosi portavoce della loro protesta contro il Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. Un caso che ha fatto scalpore tanto più perché il protagonista viene dal mondo dello spettacolo. Una vicenda su cui anche Salvo Ficarra, da noi intervistato, aveva preso posizione a favore dell’impegno sociale di Pif e in generale di chi fa cinema o televisione.

Ironico, auto ironico, grottesco, spesso al limite del surreale, amato e detestato allo stesso modo, Pif ha da sempre una caratteristica che lo contraddistingue: non si capisce se c’è o ci fa…

Pronto, Pif? Ti disturbo?

Tu non disturbi mai…

In quale parte del mondo sei?

Sono appena atterrato a New York. Sono distrutto.

Che bello! E com’è in questo momento New York?

Rumorosa, sporca e la valigia è arrivata in ritardo.

Che ci fai lì?

Sono venuto per l’Open Roads, un festival interamente dedicato al cinema italiano, dove presenterò il mio ultimo film. Ma non solo, sono qui anche per ‘Caro Marziano’.

Senti, ti ho chiamato perché alla vigilia del tuo compleanno vorrei farti un’intervista. Non me ne hai mai concesse molte…

Un’intervista? Per parlare di che?

Di tutto…

Ma come faccio, non posso. Non ho un momento libero, avrò delle giornate piene. Però una cosa la puoi scrivere…

Quale?

Che sono pazzo di te…

Guarda che lo scrivo…

Ti autorizzo. E scrivi anche che è da tanto tempo. Più o meno dal 1992. Ci siamo conosciuti a Tele Rent. Dillo.

Sì, io lo dico. Ma dico anche che è la tua solita bufala. Non mi chiami mai, non ti vedo mai e mi dici sempre che è difficile…

L’assenza è una più acuta presenza. La distanza acuisce il desiderio. Ricordalo.

Sì, certo…dimmi di te. Come stai?

Che ti devo dire, sto sempre a lavorare. Però va bene.

Come passerai il giorno del tuo compleanno?

In aereo, tornando da New York.

45 anni… ne hai fatta di strada. Sei uno di quelli che invecchiando migliorano…

Che hai detto?

No, niente.

Ti lascio, Pif. Buon compleanno, ci vediamo presto.

Quando?

Tra un paio di settimane…

Uhm… difficile…

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto