Forello-Ferrandelli, guerra di querele. E da Roma Grillo prepara lo show palermitano

Querele Ferrandelli - ForelloUn paio di giorni di riflessione non sono bastati per sedare la rabbia accumulata dopo la trasmissione televisiva “Dimartedì” di Giovanni Floris. Ugo Forello stamattina ha depositato la querela per diffamazione nei confronti di Fabrizio Ferrandelli. Alla base della decisione c’è sempre la storia legata ad Addiopizzo e alle parcelle liquidate, nel corso degli anni, al candidato sindaco dei Cinquestelle.

“Quando si dicono certe cose bisogna poi essere in grado di assumersene la responsabilità”. Forello, quindi, non tornerà indietro. Si vedranno in tribunale, prima ancora che in Consiglio Comunale. perché anche Ferrandelli sembra intenzionato alla querela.

“Non mi piace scendere su questo campo – dice il leader dei Coraggiosi – ma sono io il diffamato. Chiederò i danni e devolverò l’indennizzo in beneficienza”. Nel suo caso la diffamazione sarebbe legata all’inchiesta in cui è coinvolto per voto di scambio.

Una tensione sempre più alta fra i due a causa dei numeri che circolano e che nessuno però ammette di conoscere. Numeri esigui che separerebbero i due contendenti, entrambi impegnati nella rincorsa ad Orlando e a portarlo al ballottaggio. A Roma, nel clan di Grillo, comincia a serpeggiare un certo ottimismo: quel traguardo che all’inizio dell’avventura sembrava lontano, adesso viene reputato alla portata. E la presenza del “grande capo” nella manifestazione di chiusura della campagna elettorale è la conferma dell’ottimismo pentastellato.

Pin It on Pinterest