3000 giovani calciatori allo stadio Barbera il 4 giugno per i due trofei dedicati a Paolo Borsellino e Renzo Barbera

“1° trofeo Ricordando Borsellino” e “1° trofeo Renzo Barbera – Sport è legalità”, grande manifestazione allo Stadio Barbera domenica 4 giugno con 3.000 giovani calciatori. Al centro i sani valori della vita e dello sport

Una grande manifestazione sportiva domenica 4 giugno con quasi 3.000 giovani calciatori dell’A.S.C. Confcommercio Palermo, di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, si svolgerà nello stadio Renzo Barbera (compresa l’apertura della tribuna coperta) che sarà animato da una serie di partite di calcio dalle 8,30 alle 19,30. E’ la Finale di Campionato di calcio giovanile A.S.C. Confcommercio Palermo “I Trofeo Ricordando Borsellino”, organizzata direttamente dall’A.S.C. Palermo, che coinvolge ben 52 squadre provenienti dalle scuole calcio affiliate A.S.C. Ma nella stessa giornata è in programma anche la Finale di Campionato di calcio amatoriale A.S.C. Confcommercio Palermo “I Trofeo Renzo Barbera – Sport è Legalità”, organizzata dalla Planetfootball affiliata A.S.C.

La domenica all’insegna del calcio e dei sani valori di vita e dello sport è stata presentata, nel corso di una conferenza stampa, nella sala degli Specchi di Villa Niscemi, piazza Dei Quartieri, 2 a Palermo.

Presenti l’assessore allo Sport del Comune di Palermo, Giuseppe Gini, il vice presidente dell’Ars Giuseppe Lupo, il nipote dell’ex presidente della Palermo Calcio Renzo Barbera, Lorenzo Barbera, la presidente di Confcommercio Palermo, Patrizia Di Dio, Ignazio Davì della Planetfootball, l’ex arbitro internazionale Rosario Lo Bello, il dirigente generale del Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale, Dorotea Di Trapani, e le aziende partner dell’iniziativa.

“Porgo il mio apprezzamento per questa iniziativa – ha detto l’assessore comunale Giuseppe Gini – che vede coinvolti moltissimi ragazzi e che coniuga la passione per l’attività sportiva con il ricordo di due grandi personaggi esempio per tutti noi sui temi della legalità e del calcio”.

“Il settore calcio di Palermo A.S.C. (Attività Sportive Confederate) Confcommercio Palermo – ha spiegato Fabio Gioia, componente di giunta di Confcommercio Palermo – ha intrapreso un nuovo cammino per la valorizzazione dello sport giovanile che, forte della partecipazione di numerose A.S.D., presenti in tutta la Provincia nelle varie categorie, ha dato vita alla prima edizione del campionato giovanile di calcio A.S.C. Confcommercio Palermo “Ricordando Borsellino”. Il titolo della manifestazione è stato pensato per far conoscere ai tanti ragazzi che hanno partecipano al campionato, i valori e i principi di legalità cui si è sempre ispirato il giudice Paolo Borsellino”, aggiunge Fabio Gioia. “Ringraziamo i familiari, e in particolare Manfredi Borsellino, che con grande entusiasmo ha dato il suo appoggio al Trofeo”, dice Gioia. “Ma ringraziamo anche la famiglia Barbera che ha aderito tramite Lorenzo Barbera sostenendo con entusiasmo l’organizzazione del Trofeo”, afferma Fabio Gioia.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale che ha permesso che la manifestazione si potesse svolgere all’interno della stadio Renzo Barbera, la società del Palermo Calcio che ha dato la sua disponibilità ed il Coni Sicilia che segue l’evento – ha detto Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo. “Per evidenziare ancora di più come lo sport può e deve legarsi alla crescita morale dei ragazzi – aggiunge Patrizia Di Dio – abbiamo concordato con l’ingegnere Dorotea Di Trapani del Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale della Regione Siciliana, di omaggiare alle scuole calcio affiliate all’A.S.C. Confcommercio Palermo 2.500 piantine che saranno collocate all’interno degli impianti sportivi. Queste piantine verranno così curate dai bambini e ragazzi che partecipano al campionato e che rappresenteranno la loro crescita morale nello sport”.

I bambini coinvolti sono suddivisi in tre fasce d’età 6-7 anni (anni di nascita 2010/2011); 8-9 anni (anni di nascita 2008/2009) e 10-11 anni (anni di nascita 2006/2007). All’interno del campo regolamentare verranno formati 6 campetti e le squadre dei giovani calciatori giocheranno per circa 25 minuti ciascuna.

L’evento sportivo sarà articolato in due momenti: il primo sarà con la partecipazione di 78 squadre di calcio giovanile, per un totale di circa 3.000 bambini. La categoria Pulcini sarà impegnata dalle 8,45 alle 11; dalle 11 alle 12 ci sarà la sfilata coreografica delle squadre con le Majorettes D’Elite e i saluti delle autorità con il momento commemorativo e la consegna del trofeo “ Ricordando Borsellino” all’A.S.C. Confcommercio Palermo da parte di Manfredi Borsellino.

All’A.S.C. Confcommercio Palermo sarà data una scultura in acciaio che raffigura un albero, realizzata dall’architetto e artista Grazia Pizzillo de “Il Dodo”. “La scultura in acciaio spazzolato realizzata per la manifestazione è la stilizzazione della Pianta – spiega Grazia Pizzillo -. Prende spunto dal tema della Legalità, che come linfa vitale, va impiantata nei nostri giovani i quali come piccole piante vanno intrisi di ideali , passione e cultura della nostra terra”.

L’Inno Nazionale di Mameli sarà cantato da due fratelli: il soprano Lidia Lunetta ed il baritono Filippo Lunetta, due giovani diplomati cantanti lirici. Lidia e Filippo Lunetta hanno già cantata in diversi enti lirici sia in Italia e all’estero, partecipando al Faust di Gounod e alla Norma di Bellini a Macao (Cina).

A seguire scenderanno in campo la categoria Primi calci e la categoria Piccoli Amici, impegnati dalle 12,15 alle 17. Inoltre la festa dell’A.S.C. continuerà la domenica 11 giugno a Mondello (Valdesi), nel lido sportivo Hello Beach, perché ad ogni giovane calciatore la società Italo Belga consegnerà un buono d’ingresso gratuito per partecipare ad una delle attività sportive programmate nella spiaggia.

Per la finale del Campionato provinciale di calcio giovanile “I Trofeo Ricordando Borsellino”, ecco l’elenco delle scuole calcio presenti: A.C. Calcio Merlo; Altofonte Team Soccer; Ancelle; Artemide Caccamo; Atletico Isola Delle Femmine; Athletis Victor; Atletico Capaci; Atletico Palermo; Avant Garden; Big Sport; Calcio Ciakulli; Calcio Sicilia; Cei/Gonzaga; Cielo D’Alcamo; Città Isola delle Femmine; Città di Misilmeri; Club P5; Emiri; Ennetti; Ezio Roma; Fincantieri; Fly Tennis; Florio; Football Tribe Galilei; Giants Club; I Ciclopi; Interclub Giacinto Facchetti; Jatina; Libertas Capaci; Mediatrice; Mistral Monreale C5; Monreale Calcio; Montegallo; New Bad Boys; New Team; Panormus; Prato Verde; Puntorosa; San Benedetto Il Moro; Sant’Ernesto; Sporting Arenella; Sporting Pallavicino; Team Calcio; Terzo Tempo; Torracchio; Tre Emme; Vigor Montelepre; Wisser Club; Zisa.

“Infine – aggiunge Gioia – voglio ringraziare la cooperativa Garanzia Fidi Fideo Confcommercio, la 50&più, la società Colori del sole, Motor Village Palermo e l’istituto Salesiano Don Bosco Ranchibile, che con le ore a disposizione del progetto scuola lavoro ha fatto diventare 80 ragazzi parte integrante dell’evento sportivo”.

Il secondo momento della giornata con il “I Trofeo Renzo Barbera – Sport è legalità”, è organizzato dalla Planetfootball, affiliata all’A.S.C., con la finale valevole come Campionato provinciale A.S.C. di calcio, che si svolgerà dalle 17 alle 19 ed a seguire la premiazione finale.

L’idea del Trofeo intitolato al presidente Renzo Barbera è nata nell’estate del 2015 con il desiderio di intitolare una manifestazione amatoriale di calcio a 11 al grande uomo di sport e indimenticato presidente della squadra di calcio del Palermo. La manifestazione è denominata “Sport è Legalità”, nella ferma convinzione che lo sport possa essere un ottimo canale per affermare i principi di legalità, anche e soprattutto in campo partendo dal rispetto delle regole. Avallata e sostenuta dal nipote Lorenzo Barbera, la manifestazione in breve tempo ha acquisito notorietà diventando punto di riferimento per le principali realtà calcistiche amatoriali del Palermitano.

La fase a girone (preliminare alla fase finale del 4 giugno) ha riscontrato un grande successo: 18 team partecipanti; oltre 600 atleti coinvolti; più di 250 incontri disputati; grande fair play in campo e fuori che ha contraddistinto positivamente il torneo; grande premiazione che ha assegnato più di 100 tra riconoscimenti, coppe, trofei proprio a suggellare che la manifestazione è diventata di grande caratura sportiva e sociale nel panorama calcistico amatoriale di Palermo e provincia.

Alla finale del 4 giugno, nello stadio Renzo Barbera, parteciperanno le 4 squadre vincitrici della fase preliminare: Innova del presidente Davide Felici, Trinacria del presidente Filippo Sanfratello, Pizzeria da Antonio del presidente Fabio Natale, Cammarata Sport del presidente Giorgio Masi.

La fase preliminare ha visto la partecipazione di 18 società amatoriali, raccogliendo consenso diffuso sul territorio con la presenza di realtà calcistiche di svariati comuni della provincia di Palermo come Carini, Monreale, Torretta e Partinico. Tra gli altri hanno preso parte al torneo le rappresentative dei principali ordini professionali come i medici, gli avvocati, i consulenti del lavoro, i dottori commercialisti ed i bancari dell’Unicredit; inoltre, le rappresentative dell’Esercito Italiano ed del sindacato di Polizia e di qualificate realtà calcistiche presenti sul territorio come il Football Club Antimafia, Trinacria, Pizzeria da Antonio, Cammarata Sport, D’Antona Fiori, Aiello Ceramiche Team, Asd Vivi, Torrettese, Casa d’aste Trionfante.

Il buon livello tecnico dei partecipanti è stato “elevato” grazie alla presenza di vecchie glorie del Palermo come Giacomo Tedesco, Christian Terlizzi, Salvatore Aronica, Ciccio Galeoto, Davide Campofranco, Totò Tedesco e “dulcis in fundo” mister Ignazio Arcoleo, che ha dispensato preziosi consigli a tutti i partecipanti. Ma l’aspetto caratterizzante della manifestazione è stato in assoluto il grande fair play che si è respirato durante ogni incontro, nel ricordo di quel grande “signore dello sport” che è stato Renzo Barbera.

Pin It on Pinterest