28 maggio 1974, scoppia la bomba a piazza della Loggia

Durante una manifestazione antifascista indetta dai sindacati, alle 10.12 del 28 maggio 1974 in Piazza della Loggia a Brescia, cuore del dibattito politico della città, una bomba collocata in un cestino portarifiuti provocò la morte di otto persone e il ferimento di altre 100.

La strage di Piazza della Loggia è inserita in quella che viene definita strategia della tensione, e collocata negli “anni di piombo”, periodo storico che in Italia va dalla strage di Piazza Fontana (12 dicembre 1969) alla strage di Bologna (2 agosto 1980). È un arco temporale caratterizzato da un terrorismo neofascista molto violento e dal fenomeno sintetizzato dall’espressione “terrorismo di Stato”, sostenuto da alcuni settori militari e politici che intendevano attuare un colpo di Stato in funzione anticomunista. L’espressione “strategia della tensione” fu coniata dal settimanale britannico The Observer nel 1969 e descrive una strategia politico-militare degli Stati Uniti d’America tesa ad orientare certi governi democratici di alcune nazioni dell’area mediterranea, attraverso una serie di atti terroristici e allo scopo di favorire l’instaurazione di regimi e dittature militari.
Nei lunghi processi sulla strage di Piazza della Loggia è rilevante la qualificazione giuridica del reato compiuto, definito come strage politica ex art. 285 codice penale, cioè contro lo Stato e le istituzioni democratiche previste dal nostro ordinamento. La magistratura ha riconosciuto l’intenzione degli stragisti di colpire le istituzioni e non solo il sindacato o una parte politica. Dopo oltre 40 anni, responsabili della strage furono riconosciuti e condannati alcuni membri del movimento eversivo neofascista “Ordine nuovo”.

Timeline del 26 maggio

1961 – L’articolo “The Forgotten Prisoners” di Peter Benenson, viene pubblicato su diversi quotidiani a diffusione internazionale. In seguito questo articolo verrà visto come il fondamento dell’organizzazione per i diritti umani Amnesty International
1964 – Si forma l’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP)
1974 – A Brescia, in Italia, alle ore 10.02, in Piazza della Loggia, durante un comizio antifascista, esplode un chilogrammo di tritolo, nascosto in un cestino della spazzatura, causando la morte di 8 persone ed il ferimento di altre 103. L’atto è riconducibile alla strategia della tensione
1980 – Milano, giovani terroristi delle BR assassinano Walter Tobagi, giornalista di punta del Corriere della Sera
1999 – A Milano, dopo 22 anni di lavori di restauro, L’ultima cena di Leonardo da Vinci torna ad essere visitabile dal pubblico

I NATI OGGI

1779 – Thomas Moore, poeta, commediografo e attore irlandese
1839 – Luigi Capuana, scrittore, critico letterario e giornalista
1908 – Ian Fleming, giornalista, militare e scrittore inglese
1917 – Papa John Creach, violinista statunitense
1944 – Rudolph Giuliani, politico, avvocato e imprenditore statunitense
1945 – Patch Adams, medico, attivista e scrittore statunitense
1968 – Kylie Minogue, cantante, compositrice e attrice australiana
1976 – Elenoire Casalegno, conduttrice televisiva, attrice e ex modella

 

 

 

Pin It on Pinterest