28 maggio 1974, scoppia la bomba a piazza della Loggia

Durante una manifestazione antifascista indetta dai sindacati, alle 10.12 del 28 maggio 1974 in Piazza della Loggia a Brescia, cuore del dibattito politico della città, una bomba collocata in un cestino portarifiuti provocò la morte di otto persone e il ferimento di altre 100.

La strage di Piazza della Loggia è inserita in quella che viene definita strategia della tensione, e collocata negli “anni di piombo”, periodo storico che in Italia va dalla strage di Piazza Fontana (12 dicembre 1969) alla strage di Bologna (2 agosto 1980). È un arco temporale caratterizzato da un terrorismo neofascista molto violento e dal fenomeno sintetizzato dall’espressione “terrorismo di Stato”, sostenuto da alcuni settori militari e politici che intendevano attuare un colpo di Stato in funzione anticomunista. L’espressione “strategia della tensione” fu coniata dal settimanale britannico The Observer nel 1969 e descrive una strategia politico-militare degli Stati Uniti d’America tesa ad orientare certi governi democratici di alcune nazioni dell’area mediterranea, attraverso una serie di atti terroristici e allo scopo di favorire l’instaurazione di regimi e dittature militari.
Nei lunghi processi sulla strage di Piazza della Loggia è rilevante la qualificazione giuridica del reato compiuto, definito come strage politica ex art. 285 codice penale, cioè contro lo Stato e le istituzioni democratiche previste dal nostro ordinamento. La magistratura ha riconosciuto l’intenzione degli stragisti di colpire le istituzioni e non solo il sindacato o una parte politica. Dopo oltre 40 anni, responsabili della strage furono riconosciuti e condannati alcuni membri del movimento eversivo neofascista “Ordine nuovo”.

Timeline del 26 maggio

1961 – L’articolo “The Forgotten Prisoners” di Peter Benenson, viene pubblicato su diversi quotidiani a diffusione internazionale. In seguito questo articolo verrà visto come il fondamento dell’organizzazione per i diritti umani Amnesty International
1964 – Si forma l’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP)
1974 – A Brescia, in Italia, alle ore 10.02, in Piazza della Loggia, durante un comizio antifascista, esplode un chilogrammo di tritolo, nascosto in un cestino della spazzatura, causando la morte di 8 persone ed il ferimento di altre 103. L’atto è riconducibile alla strategia della tensione
1980 – Milano, giovani terroristi delle BR assassinano Walter Tobagi, giornalista di punta del Corriere della Sera
1999 – A Milano, dopo 22 anni di lavori di restauro, L’ultima cena di Leonardo da Vinci torna ad essere visitabile dal pubblico

I NATI OGGI

1779 – Thomas Moore, poeta, commediografo e attore irlandese
1839 – Luigi Capuana, scrittore, critico letterario e giornalista
1908 – Ian Fleming, giornalista, militare e scrittore inglese
1917 – Papa John Creach, violinista statunitense
1944 – Rudolph Giuliani, politico, avvocato e imprenditore statunitense
1945 – Patch Adams, medico, attivista e scrittore statunitense
1968 – Kylie Minogue, cantante, compositrice e attrice australiana
1976 – Elenoire Casalegno, conduttrice televisiva, attrice e ex modella

 

 

 

Rai Sicilia, Rino Cascio nuovo caporedattore. Gli auguri di Orlando

La Rai siciliana ha un nuovo caporedattore, è il giornalista Rino Cascio. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando fanno gli auguri al neo caporedattore: "Un incarico importante - dichiarano -, carico di ...
Leggi Tutto

Palermo, è morta la giornalista Laura Nobile

È morta oggi, a 47 anni, dopo una lunga malattia, Laura Nobile, collaboratrice de La Repubblica per la quale ha seguito per anni gli appuntamenti culturali. "Siamo affettuosamente vicini alla famiglia e ai colleghi di Laura Nobile, una professionista che ...
Leggi Tutto

Palestina, a Palermo arriva Freedom Flotilla

Palermo diventa capitale di solidarietà con la Palestina. La Coalizione Internazionale “Freedom Flotilla” ha voluto il capoluogo siciliano che sarà tappa del proprio tragitto verso la striscia di Gaza per la campagna internazionale di sensibilizzazione e protesta verso il blocco del ...
Leggi Tutto
Federica Pace L'arte di essere nessuno

L’arte di essere nessuno di Federica Pace: identità di genere, disabilità, amore e morte di fronte al dolore della non accettazione

“Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso” Richiama questa frase Federica Pace, classe 1989, di origine siciliana, una terra storicamente gemellata con quella partenopea, autrice del libro L'Arte di essere ...
Leggi Tutto