Energia pulita: costruito in Italia il primo magnete per la fusione nucleare

Un importante passo avanti della scienza verso il sogno dell’energia pulita vede protagonista l’Italia. È proprio nel Bel Paese, in particolare nello stabilimento della Asg Superconductors di La Spezia, che nasce il primo magnete di Iter (International Thermonuclear Experimental Reactor), il più grande reattore sperimentale del mondo per la fusione nucleare.

Iter è un progetto internazionale che punta alla sperimentazione della ricerca sulla fusione nucleare. Il progetto è portato avanti da 35 Paesi tra cui tutti quelli dell’Unione Europea insieme a Stati Uniti, Russia, Giappone, India, Cina e Corea del Sud. In totale sono circa 3.500 i ricercatori impegnati in 140 istituti di ricerca.

Il magnete costruito in Italia è il primo dei 18 che costituiranno il cuore del reattore. Ha la forma di una “d” maiuscola, alto 14 metri e largo 9, per un peso di 300 tonnellate, lo stesso di un Boeing 747. La costruzione dei magneti è equamente divisa tra Italia e Giappone. Iter, invece, è in costruzione in Francia.

La fase di sperimentazione dovrebbe partire nel 2025.

Pin It on Pinterest