Palermo, arrestato un impiegato del Tribunale. Avrebbe violato il sistema informatico

Avrebbe violato il sistema informatico del Tribunale di Palermo per fornire informazioni a pregiudicati e ai loro familiari in cambio di denaro. Claudio Ganci, un impiegato di 56 anni del Tribunale di sorveglianza di Palermo, è stato arrestato, oggi, da carabinieri del comando provinciale di Palermo.

L’uomo avrebbe utilizzato il sistema informatico dell’anagrafe riuscendo ad ottenere un indirizzo e vantando credenziali nei confronti di un funzionario dell’ufficio esecuzioni e protesti di Palermo.

Le indagini, iniziate quasi tre anni fa, sono state condotte dal procuratore aggiunto Bernardo Petralia e dal sostituto procuratore Francesca Mazzocco.

 

Pin It on Pinterest