Segnate questa data: da oggi, 17 maggio 1990, gli omosessuali non sono più malati di mente

Ve lo ricordate il 1990? Era l’anno dei mondiali di calcio in Italia, quelli di Totò Schillaci e di una vittoria sfumata per una papera di Zenga. E Peppuccio Tornatore vinceva l’Oscar con Nuovo Cinema Paradiso, mentre Fellini concludeva il suo ultimo film con Paolo Villaggio e Roberto Benigni (La voce della luna). Microsoft lanciava Windows 3.0, la Torre di Pisa veniva chiusa al pubblico e Mc Donald piazzava il suo uppercut al comunismo aprendo a Mosca. Nel 1990 Nelson Mandela lascia il carcere e muore il Pci sostituito dal Pds, Sofri e compagni vengono condannati per l’omicidio Calabresi e le due Germanie riuniscono le loro economie.
Sempre nel 1990 i tre tenori debuttano alle Terme di Caracalla in un concerto che farà epoca e sempre in campo musicale i Pink Floyd eseguono l’opera rock The Wall a Berlino davanti a 16.000 spettatori in delirio. È anche l’anno in cui Saddam Hussein invade il Kuwait (e mal gliene incolse) e viene uccisa a Roma Simonetta Cesaroni, uno degli omicidi irrisolti in Italia del secolo scorso. In quell’anno viene accertata la volontà di depistaggio per la strage di Ustica e la mafia ammazza il giudice Livatino. In Italia scopriamo cosa era l’organizzazione paramilitare Gladio e in Inghilterra si dimette la Thatcher, mentre la Rai manda in onda la prima puntata de I fatti vostri e Lech Walesa diventa presidente della Polonia. Tutti eventi di una certa importanza, alcuni soltanto curiosi, altri entrati nella storia. E sapete cosa accadde il 17 maggio del 1990? L’Organizzazione mondiale della sanità stabilisce che l’omosessualità non è più una malattia mentale. Non so se è chiaro, sino al 16 maggio un omosessuale poteva di fatto essere dichiarato psichicamente instabile. Nel 1990 e non nel Medioevo, si poteva in teoria richiedere per un omosessuale un Trattamento Sanitario Obbligatorio come per un qualsiasi malato di mente. Sembra talmente assurdo che le attuali discriminazioni ( che esistono ancora, eccome se esistono…) appaiono semplici goliardie in confronto alla gravità della posizione che ha assunto la comunità scientifica sino a quel 16 maggio. E se ha chiesto scusa il Papa per i casi di pedofilia all’interno della Chiesa, sarebbe più che legittimo attendersi che il presidente dell’OMS facesse pubblica ammenda riscattando l’onore della Scienza tutta.

Timeline del 17 Maggio

1865 – Fondazione dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni
1890 – Prima esecuzione al teatro Costanzi di Roma di Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni; l’opera inaugura il Verismo musicale italiano
1902 – L’archeologo Spyridon Stais trova il meccanismo di Antikythera
1970 – Thor Heyerdahl parte dal Marocco, sulla barca di papiro Ra II per attraversare l’Oceano Atlantico
1972 – Milano, il commissario capo della questura Luigi Calabresi viene assassinato in un agguato mentre esce di casa
1981 – Con un referendum, gli italiani confermano la legge sull’aborto del 1978
1990 – L’omosessualità viene rimossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità dall’elenco delle malattie mentali
2004 – Il matrimonio omosessuale diventa legale nel Massachusetts

I NATI OGGI

1866 – Erik Satie, compositore e pianista francese
1873 – Henri Barbusse, scrittore e giornalista francese
1904 – Jean Gabin, attore francese
1905 – Miguel Delgado, regista e sceneggiatore messicano
1936 – Dennis Hopper, attore, regista e sceneggiatore statunitense
1938 – Gianni Minà, giornalista, scrittore e conduttore televisivo
1949 – Bill Bruford, batterista inglese
1955 – Francesco Nuti, attore, regista e sceneggiatore
1961 – Enya, cantante e musicista irlandese
1965 – Corrado Guzzanti, comico, attore e sceneggiatore

 

 

 

Pin It on Pinterest