Niente più cellulare in mano, 180 euro di multa e il ritiro della patente

Sarà difficile per gli automobilisti fare i furbi o trovare alibi validi. Da questo mese nelle strade italiane verranno attivati  i “rilevatori tutor”. Si tratta di strumenti mobili in dotazione delle Forze dell’Ordine. Dei propri autovelox istantanei che fotograferanno  gli automobilisti nel caso di infrazioni, come ad esempio l’utilizzo improprio delle corsie di emergenza. Lo prevede il nuovo codice della strada già entrato in vigore. Questo provvedimento, comunque, sarà operativo definitivamente da luglio.

E tra i tanti articoli che il nuovo codice prevede, quello che farà sobbalzare dal sedile gli automobilisti è la disposizione in materia di uso dei cellulari mentre si guida: “Per chiunque verrà sorpreso alla guida del veicolo – è scritto sul testo –  anche se è fermo ai semafori o agli stop, con il cellulare o altri apparecchi
scatterà il ritiro immediato della patente e una multa da 180 euro elevabile fino a 680″.

Quindi è necessario rispettare le nuove regole. E soprattutto utilizziamo il vivavoce ma non tenendo il cellulare in mano, perchè questo gesto potrebbe costarci caro: la sanzione a cui si aggiungerà un ulteriore multa per “guida con una mano” è di 161 euro e 5 punti in meno sulla patente. Non dimentichiamo che se indossiamo gli auricolari, un orecchio deve rimanere obbligatoriamente libero.

Basta a questo punto seguire e rispettare questo “vademecum”. Impresa ardua per molti, ma che servirà anche a tutelare l’incolumità di chi guida e le persone che viaggiano con noi. Nonchè i pedoni, talvolta vittime di incidenti causati proprio dalla distrazione e dall’uso sbagliato in auto del telefonino.

 

Pin It on Pinterest