Ex dipendenti di Max Living, protesta davanti la Prefettura di via Cavour

“Le istituzioni ci hanno abbandonato. Siamo stati di fatto rottamati, prima da imprenditori senza scrupoli e poi da una politica latitante”. Con queste parole di rabbia una cinquantina di ex dipendenti di Max Living stanno manifestando, con un sit in di protesta, davanti la sede della Prefettura di Palermo in via Cavour e alcuni striscioni (come si vede dalla foto) sono stati collocati a testimonianza della disperazione in cui si trovano i lavoratori e le loro famiglie.

La vicenda della chiusura della struttura di via Regione siciliana, che risale al 2013  e il conseguente licenziamento dei dipendenti, non è stata mai risolta. In questi anni si è tentata una concertazione tra le sigle sindacali e le istituzioni che però non ha portato ad alcun esito positivo.

Oggi nella ex sede del gruppo Li Volsi si trova il centro commerciale Mediaworld.  Sono stati, infatti, 120 i lavoratori licenziati di cui solo 5 quelli assunti dal gruppo tedesco. Inoltre, nessuno strumento a sostegno del reddito è stato attivato lasciando gli ex dipendenti in un limbo e senza alcuna prospettiva futura.

I lavoratori hanno chiesto un incontro urgente con il Prefetto Antonella De Miro, perchè si attivi per individuare una soluzione.

 

Pin It on Pinterest