Mazara del Vallo, rilasciato il “Ghibli Primo”. Il peschereccio era stato sequestrato da militari libici

Era stato sequestrato due giorni fa in acque internazionali da militari libici, assieme al suo equipaggio, il peschereccio “Ghibli Primo”. Oggi la buona notizia comunicata dal ministro degli esteri Angelino Alfano in cui dice che “i membri dell’equipaggio possono ritornare liberi dalle loro famiglie”, aggiungendo “l’ottimo risultato raggiunto”.

L’altro ieri l’armatore del peschereccio, Domenico Asaro aveva rassicurato i familiari dei pescatori, che si trovavano sequestrati a bordo del mezzo, dicendo che “stavano bene e che avevano trascorso una notte tranquilla”. Inoltre, aveva sottolineato la “sua amarezza di fronte alla notizia dell’ennesimo sequestro di un suo peschereccio”. E di vivere “ormai una situazione insostenibile che dura da almeno 20 per i contini sequestri subiti”. Finalmente l’incubo è finito.

Pin It on Pinterest