Beni per sette milioni di euro sequestrati a imprenditore vicino a Matteo Messina Denaro

Il Tribunale di Trapani ha posto sotto sequestro beni per sette milioni di euro appartenenti a Salvatore Angelo, imprenditore di Salemi operante nel ramo dell’energia eolica.

Angelo è finito in carcere nel 2012: l’accusa è quella di essere uno degli imprenditori più fedeli del superlatitante Matteo Messina Denaro. Avrebbe fatto una fortuna obbedendo agli ordini del boss, che lo aveva aiutato nella realizzazione di impianti elettrici in provincia di Trapani e Agrigento. E un altro parco eolico era in fase di progettazione prima dell’arresto.

Tra i beni confiscati ci sono quattro aziende, operanti nel settore edile e della viticoltura, e 67 immobili tra ville e terreni.

Pin It on Pinterest