Il Giro d’Italia, detto”Corsa Rosa” dal colore del quotidiano sportivo che l’organizza

Era il 13 maggio del 1909 quando da Milano parte il Giro d’Italia  per la sua prima tappa. Tullo Morgagni era un giornalista appassionato di ciclismo, organizzò e realizzò varie gare ciclistiche, a lui dobbiamo la creazione della Milano – Sanremo e del Giro d’Italia. Questa meravigliosa avventura ciclistica, si svolgeva in tre settimane di maggio e il percorso era sempre variabile, in alcune edizioni poi vi furono tappe fuori dall’Italia. L’ arrivo è tradizionalmente, salvo rare eccezioni, a Milano ove c’ è la sede del giornale che organizza da sempre la competizione, ovvero La Gazzetta dello Sport. Vari campioni divenuti poi leggende si sono alternati nell’Olimpo del Giro, Alfredo Binda, Costante Girardengo, Fausto Coppi e Gino Bartali, quest’ultimi grandi rivali nella corsa e grandi amici nella vita. Si narra che Bartali aiutò Fausto Coppi, che voleva abbandonare la corsa per problemi di crampi su un percorso in montagna e che poi fu proprio Coppi a vincere quel Giro. Negli anni altre stelle del ciclismo italiano e straniero si sono alternati sul podio del vincitore, Anquetil, Adorni, Merckx, Gimondi negli anni ’60/’70. E Saronni, Moser, Chiappucci e Pantani,’80/’90. Famosa è la doppietta del “pirata” Marco Pantani che nel 1998 vinse sia il Giro d’Italia che il Tour de France. Il giro fu “usato” anche per le commemorazioni, nel 2000 con partenza da Roma per celebrare il Giubileo, nel 2002 invece partì dai Paesi Bassi e percorse alcuni stati membri per la festa dell’Unione Europea. Nel 2011 quella per celebrare l’Unità d’Italia, il Giro ebbe un lutto, un ciclista cadendo violentemente mentre correva a forte velocità, morì. In quella competizione si distinsero Scarponi e Vincenzo Nibali, nato a Messina. A proposito della nostra terra, la”Corsa Rosa”prese il via per la prima volta nel 1930 da Messina e nel 1949 da Palermo e di lì in poi passerà o partirà almeno altre 17 volte. L’istituzione della maglia rosa fu fatta per due motivi uno perché era il colore del giornale che sponsorizzava la corsa e due perché fu data inizialmente al leader di essa per distinguersi. In seguito fu indossata solo per premiare coloro che avevano il miglior tempo in classifica generale, e anche altri colori di maglie vengono usate per distinguere i ciclisti, come la bianca che viene data a coloro che non hanno compiuto 25 anni e che hanno il miglior tempo cumulativo. Infine le tappe si distinguono in: montagna, pianeggianti e a cronometro. Nel 2017 il Giro d’Italia è partito ancora una volta dalla Sicilia.

Timeline del 13 maggio

1877 – Italia, l’edizione odierna de L’Illustrazione Italiana riferisce del telefono di Alexander Graham Bell, senza menzionare l’apparecchio che l’italiano Antonio Meucci realizzò nel 1871
1909 – Parte da piazzale Loreto a Milano il primo Giro d’Italia, 8 tappe per 2448 km, vincerà Luigi Ganna
1917 – Tre piccoli contadini sostengono di aver visto la Beata Vergine Maria sopra un leccio, a Cova da Iria vicino a Fatima, Portogallo
1950 – nel circuito di Silverstone prende il via la prima gara di Formula Uno della storia; il titolo mondiale andrà all’italiano Nino Farina
1978 – Italia, entra in vigore la legge Basaglia, che abolisce i manicomi
1981 – Mehmet Ali Ağca tenta di assassinare Papa Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro a Roma
1999 – Italia: Carlo Azeglio Ciampi diventa il decimo Presidente della Repubblica Italiana

I NATI OGGI

1912 – Gil Evans, arrangiatore e direttore d’orchestra canadese
1924 – Concetto Lo Bello, arbitro di calcio, politico e dirigente sportivo
1927 – Bice Valori, attrice e comica
1929 – Nicola Badalucco, sceneggiatore e giornalista
1932 – Gianni Boncompagni, conduttore radiofonico, paroliere e autore televisivo
1935 – Luciano Benetton, imprenditore, politico e dirigente sportivo
1935 – Giulio Brogi, attore
1938 – Giuliano Amato, politico, giurista e accademico
1938 – Tony Renis, cantautore, attore e produttore discografico
1945 – Lou Marini, sassofonista statunitense
1946 – Francesco Messineo, magistrato
1948 – Stephen Schlaks, pianista, compositore e produttore discografico
1950 – Stevie Wonder, cantautore, polistrumentista e compositore statunitense

Pin It on Pinterest