Messina, inseguimento in statale: i Carabinieri arrestano due persone

Spettacolare inseguimento sulla statale 114, nella zona sud di Messina. Un’auto sospetta con tre persone a bordo non si è fermata a un posto di blocco dei Carabinieri, speronando l’auto dei militari in sosta prima di ripartire a gran velocità.

I Carabinieri sono quindi partiti all’inseguimento della vettura che si è lanciata in una folle corsa sulla statale 114, con grande rischio per l’incolumità degli altri automobilisti. Una volta giunti in località Mili San Pietro, i militari hanno approfittato di un tratto in cui c’erano le giuste condizioni di sicurezza per sparare alle gomme dell’auto in fuga che è poi finita contro un muro. Due dei tre passeggeri sono stati arrestati mentre il terzo è riuscito a darsi alla fuga a piedi. I Carabinieri hanno anche recuperato una zaino, lanciato dall’auto durante la fuga, con all’interno due involucri di cellophane contenenti due chili di marijuana.

In manette sono finiti Francesco Protopapa, 27enne di Sant’Agata di Militello, alla guida dell’auto, e Pasqualino Agostino Ninone, 45enne di Naso. Per i due l’accusa è di trasporto in concorso di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale.