Trapani, arrestati affiliati della cosca del boss Matteo Messina Denaro

Stanotte i Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Trapani hanno eseguito 14 arresti. Si tratta di uomini vicini al boss mafioso Matteo Messina Denaro.
I provvedimenti sono stati emessi dalla procura distrettuale antimafia di Palermo. I reati sono quelli di associazione mafiosa, estorsione, detenzione illegale di armi, aggravati dalle finalità mafiose.

In manette sono finiti Vito Vincenzo Rallo, secondo gli inquirenti a capo della famiglia di Marsala, Andrea Alagna, Alessandro D’Aguanno, Vincenzo D’Aguanno, Calogero D’Antoni, Giuseppe Gentile, Michele Giacalone, Massimo Giglio, Simone Licari, Ignazio Lombardo, Michele Lombado, Alessandro Rallo, Nicolò Sfraga e Fabrizio Vinci.

Dall’indagine emerge uno spaccato che riguarda le tensioni interne alla ‘famiglia’ per la spartizione delle risorse finanziarie derivanti dalle attività illecite e l’intervento pacificatorio, che sarebbe avvenuto nel 2015 da parte dello stesso Matteo Messina Denaro. Inoltre, gli accertamenti avrebbe fornito “inediti e importanti elementi, per l’epoca – affermano gli investigatori – riguardanti l’operatività e la possibile periodica presenza del latitante nella Sicilia occidentale”.

Le indagini del Ros hanno, inoltre, portato alla ricostruzione degli assetti e delle gerarchie della cosca mafiosa di Marsala.

14 arrestati vicini Matteo Messina Denaro

Pin It on Pinterest