Palermo, buttafuori ridotto in fin di vita: individuati altri quattro aggressori

La Polizia ha individuato altri quattro componenti del branco che il 21 febbraio del 2016 picchiò il buttafuori del locale Le terrazze Excelsior di via Cavour, a Palermo.

Gli agenti hanno eseguito un’ordinanza di obbligo di dimora nel capoluogo siciliano nei confronti di Salvatore Tommaso Pispicia, 22 anni, Massimiliano D’Alba, 26 anni, e Armando Pio Tersta, 21 anni, tutti del quartiere Zisa, e di Antony Fernandez, 26 anni, del quartiere Brancaccio.

Lo scorso ottobre erano stati posti agli arresti domiciliari per il medesimo atto di aggressione Nicolò Di Michele, 26 anni, Salvatore Incontrera, 19 anni, e Raffaele Di Dato, 20 anni, tutti residenti nel quartiere Zisa. I tre erano accusati di lesioni aggravate e violenza privata.

Il buttafuori era stato ridotto in fin di vita dal branco dopo perché aveva impedito loro l’accesso al privè del locale. Pugni, calci e anche colpi di sedia immortalati, però, dal sistema di videosorveglianza, fondamentale per risalire agli aggressori.

Pin It on Pinterest