Commissario Maltese, confesso: mi sono innamorata

Dopo Montalbano e Schiavone, mi sono innamorata di Maltese. E di solito l’ultimo è l’amore più grande. Tre commissari, per due terzi siciliani, stessa età, occhio lungo, cervello fino e l’anima tormentata. Mi sono innamorata di tutti e tre, era inevitabile.

Prima Salvo Montalbano, alias Luca Zingaretti. Tra tutti è il più simpatico, il più positivo, il più ironico. Gli piacciono le donne ma non è un fimminaro, ama Livia ma non si capisce come faccia a sopportarla ancora dopo tutti questi anni. Gli piace mangiare, nuotare, accompagnare la frittura di pesce con del buon vino, sorseggiare il caffè in terrazza la mattina, ma è l’unico che non fuma. E su una cosa non transige: non gli dovete scassare i cabbasisi.

Montalbano è stato anche giovane, quindi vale doppio. In quel caso il suo volto era quello di Michele Riondino ed io, neanche a dirlo, mi sono innamorata anche di lui. Anche di più. Ma poi è arrivato Rocco Schiavone e nel mio cuore non c’è stato più posto per nessun altro.

Schiavone, l’irreprensibile Schiavone, ovvero Marco Giallini. Romano de Roma, sbattuto su per le montagne della Val d’Aosta per punizione, è uno che nella vita ne ha viste di tutti i colori. Ha un carattere ruvido, si fa le canne, spezza i cuori delle donne e nasconde un grande dolore: è vedovo e ama ancora sua moglie.

Andava tutto bene, più o meno. Poi è arrivato lui, lui che nel mio cuore c’era già prima, attraverso la quasi totalità dei personaggi che ha interpretato nella sua carriera. C’era perché lui non è solo bravo ma è pure bello. Anzi, perfetto.

Dario Maltese, alias Kim Rossi Stuart. Irrompe con i suoi primi piani in una sera di maggio su Rai Uno. È il più languido di tutti, al limite della tristezza. Ed è la prima volta che un commissario è anche padre. Maltese ha una figlia, che non vede mai perché è separato dalla moglie. Sembrerebbe un personaggio moderno, ma siamo negli anni ’70. È tormentato quanto basta da un passato che scopriremo, ma che a me non serve perché sono già innamorata di lui, per l’ennesima volta. A me gli uomini piacciono così: torbidi, incasinati e persi, stronzi ma con un cuore nascosto da qualche parte. In fondo Montalbano, Schiavone e Maltese sono le forze del mio disordine.

Mattero Renzi sarà in Sicilia il prossimo 21 febbraio, per la campagna elettorale. Farà tappa a Messina e Palermo. Lo ha annunciato Davide Faraone

Elezioni, Renzi in Sicilia il 21 febbraio: farà tappa a Messina e a Palermo

"Matteo Renzi in Sicilia mercoledì 21 febbraio. A Messina alle 16 al Teatro Vittorio Emanuele e a Palermo alle 19 al Teatro Al Massimo. Avanti, insieme alla #squadrapd #4marzo". Così su Twitter Davide Faraone, che annuncia la presenza di Matteo Renzi ...
Leggi Tutto
Trapani, il candidato sindaco Bologna: "Ascoltare, comprendere, progettare. Questi i capisaldi del mio impegno"

Trapani, il candidato sindaco Bologna: “Ascoltare, comprendere, progettare. Questi i capisaldi del mio impegno”

"Sono stato il primo, e attualmente l'unico, ad ufficializzare la mia candidatura a sindaco di Trapani. Da quando l'ho fatto, non mi sono fermato un attimo", così in una nota l'aspirante primo cittadino, classe 1951, fondatore dell’emittente televisiva siciliana Telescirocco, Giuseppe ...
Leggi Tutto

Villa Sofia-Cervello, guasto al server. Non disponibile lista ricoveri programmati

Un guasto ad uno dei server in uso presso l’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello ha causato un problema relativo ai dati delle liste di attesa dei ricoveri programmati che al momento non sono disponibili. L’ufficio informatico aziendale si è subito ...
Leggi Tutto

Musumeci incontra il questore di Palermo Renato Cortese: “Fondamentale il lavoro della polizia”

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha ricevuto in visita ufficiale, a Palazzo d'Orleans, il questore di Palermo, Renato Cortese. Nel corso del cordiale colloquio, il governatore ha assicurato, nel rispetto delle reciproche funzioni, ogni forma di collaborazione e ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest