Commissario Maltese, confesso: mi sono innamorata

Dopo Montalbano e Schiavone, mi sono innamorata di Maltese. E di solito l’ultimo è l’amore più grande. Tre commissari, per due terzi siciliani, stessa età, occhio lungo, cervello fino e l’anima tormentata. Mi sono innamorata di tutti e tre, era inevitabile.

Prima Salvo Montalbano, alias Luca Zingaretti. Tra tutti è il più simpatico, il più positivo, il più ironico. Gli piacciono le donne ma non è un fimminaro, ama Livia ma non si capisce come faccia a sopportarla ancora dopo tutti questi anni. Gli piace mangiare, nuotare, accompagnare la frittura di pesce con del buon vino, sorseggiare il caffè in terrazza la mattina, ma è l’unico che non fuma. E su una cosa non transige: non gli dovete scassare i cabbasisi.

Montalbano è stato anche giovane, quindi vale doppio. In quel caso il suo volto era quello di Michele Riondino ed io, neanche a dirlo, mi sono innamorata anche di lui. Anche di più. Ma poi è arrivato Rocco Schiavone e nel mio cuore non c’è stato più posto per nessun altro.

Schiavone, l’irreprensibile Schiavone, ovvero Marco Giallini. Romano de Roma, sbattuto su per le montagne della Val d’Aosta per punizione, è uno che nella vita ne ha viste di tutti i colori. Ha un carattere ruvido, si fa le canne, spezza i cuori delle donne e nasconde un grande dolore: è vedovo e ama ancora sua moglie.

Andava tutto bene, più o meno. Poi è arrivato lui, lui che nel mio cuore c’era già prima, attraverso la quasi totalità dei personaggi che ha interpretato nella sua carriera. C’era perché lui non è solo bravo ma è pure bello. Anzi, perfetto.

Dario Maltese, alias Kim Rossi Stuart. Irrompe con i suoi primi piani in una sera di maggio su Rai Uno. È il più languido di tutti, al limite della tristezza. Ed è la prima volta che un commissario è anche padre. Maltese ha una figlia, che non vede mai perché è separato dalla moglie. Sembrerebbe un personaggio moderno, ma siamo negli anni ’70. È tormentato quanto basta da un passato che scopriremo, ma che a me non serve perché sono già innamorata di lui, per l’ennesima volta. A me gli uomini piacciono così: torbidi, incasinati e persi, stronzi ma con un cuore nascosto da qualche parte. In fondo Montalbano, Schiavone e Maltese sono le forze del mio disordine.

Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto