Caltanissetta, confiscati terreni e aziende a due boss mafiosi

Confiscati sei immobili, quattro aziende e 68 terreni e diversi conti correnti bancari a Calogero Grizzanti e Gaetano Falcone, rispettivamente di Sutera e Montedoro. I provvedimenti sono stati effettuati dalla Dia di Caltanissetta (Direzione investigativa antimafia) su ordine della sezione di misure di prevenzione del tribunale territoriale.

Le indagini hanno consentito di accertare la provenienza illecita dei patrimoni in possesso dei due uomini. Grizzanti è considerato reggente della famiglia mafiosa di Sutera e fra gli uomini d’onore appartenenti al clan guidato da Giuseppe “Piddu” Madonia. Falcone, invece, è rappresentante della famiglia di Montedoro, ai vertici di Cosa nostra nel territorio del Nisseno.