Palermo, Zamparini “avverte” Baccaglini: “Il closing entro il fine settimana”

Arrivano date esatte sul closing del Palermo e questa volta non attraverso un’intervista a Baccaglini, ma con il comunicato ufficiale sul sito del Palermo Calcio. Lo riportiamo per intero, sottolineando i passaggi di maggior rilievo e analizzando quanto si può leggere oltre il testuale.

“In questo fine settimana è avvenuta la visita di un dirigente di un istituto di credito londinese, incaricato dalla parte acquirente di fornire le garanzie per il closing. Si è concordato lo scambio ulteriore degli ultimi documenti che permetteranno alla banca di fornire le dovute garanzie necessarie al passaggio azionario e al realizzo del progetto di gestione per l’anno calcistico 2017/2018. Il tutto deve avvenire come convenuto entro la fine di questa corrente settimana, permettendo il passaggio di proprietà. Questo è l’impegno preciso che si è avuto dal Presidente Baccaglini e dal gruppo finanziario che sostiene l’operazione”

Dopo le date del 30 aprile e quella del’8 maggio fatte da Baccaglini, con smentita peraltro di Zamparini, si parla nel comunicato di una banca londinese che completerà entro venerdì 12 la parte burocratica per la fidejussione, cioè la garanzia della banca sulla cifra della cessione. Ciò però non significa l’immediato versamento di danari dal venditore all’acquirente, ma di una forma di assicurazione: la banca garantisce che verserà la cifra qualora l’acquirente non sia in grado di farlo.

Si tratta di un passaggio tecnico, normale e anzi obbligatorio ad esempio per l’iscrizione delle squadre in Lega Pro, ma non necessario in casi come questo: l’acquirente prende un impegno con la banca, simile a quello assunto da Yanghong Li, acquirente del Milan, col fondo Elliott. Per la fidejussione dovremo aspettare dunque fino a venerdì: a quel punto, se verrà conclusa come il comunicato specifica, sapremo che il passaggio di proprietà è avvenuto: a chi, non è dato sapere oggi e chissà per quanto

 

Pin It on Pinterest