Palermo in B, storia di un fallimento

La retrocessione in serie B e le pagelle dei principali responsabili di questa disfatta. In attesa di capire se è vicina la svolta o se Baccaglini è soltanto un bluff.

Finalmente è finita, il Palermo è in serie B. È la liberazione da questo campionato che ci porta in una dimensione persino superiore a quella che compete a questi dirigenti. Non c’è da salvare nessuno, nessuno può sentirsi esente da colpe, perché, se per anni è stato bello prendere lo stipendio ogni giorno 27, adesso bisogna almeno sapere accettare quella percentuale di responsabilità per avere condiviso lo scellerato percorso di Zamparini.

In attesa di vedere le carte di Baccaglini e capire se ha il punto in mano oppure è soltanto un bluff, limitiamoci all’analisi tecnica per capire chi, bocciato a giugno, potrà essere utile a settembre. Inevitabile il ricorso alle pagelle ed al più scolastico “buoni e cattivi”. Con una precisazione da tenere bene in mente. L’anno prossimo saremo in serie B.

I buoni

Cionek, voto 5 – Non è stato il peggiore di una difesa inguardabile. Adeguato alla prossima categoria. Pregio: mai disastroso. Difetto: scarso nella fase di costruzione

Andelkovic, voto 5,5 – Il migliore del reparto ed è quanto dire. Però non ha mollato mai. Per l’attaccamento alla maglia merita la riconferma. Pregi e difetti: vedi sopra

Pezzella, voto 5,5 – Gioca tanto nel momento peggiore della stagione. Doveva crescere alle spalle di Aleesami, invece lo ha sostituito. Pregi: forza atletica e personalità. Difetti: poco incisivo in attacco

Rispoli, voto 6,5 – Il migliore in assoluto, al di là dei 5 gol. Non ha mai smesso di correre e di crederci. Pregio: la forza fisica. Difetto: è un lusso per la B… (il rischio è che alla prima richiesta lo cedano)

Cochev, voto 5,5 – Tante volte criticato a sproposito, evidente che non è Marchisio ma in B potrebbe risultare più che utile. Pregio: mancino (merce rara) e qualche gol lo assicura. Difetto: poca personalità

Lo Faso, voto 5 – Non era questo il campionato per dimostrare le sue qualità. Oggi la serie B è una categoria a lui più adeguata. Pregio: tecnica raffinata. Difetto: raggio d’azione troppo limitato

Sallai, voto 5 – Merita una chance più adeguata alla sua esperienza di calcio vero. Pregio: Tecnica e forza fisica abbinate. Difetto: dovrà trovare equilibrio tattico e ha bisogno ancora di un pallone tutto per sé

Balogh, voto 4,5 – Tra cartellino e procuratori (santissima Guardia di Finanza…) è costato quanto Pastore o Cavani. Ma ogni tanto si deve fare una scommessa… Sospendiamo pregi e difetti per evidente prevalenza dei secondi

Gazzi, voto 5,5 – In B un mastino d’esperienza è sempre utile, sempre che il suo ingaggio sia adeguato alla categoria. Pregio: esperienza e tenacia. Difetto: mai una palla in verticale

Posavec, voto 3 – Non poteva fare il titolare in A, ma è una buona riserva per la B. Tanto oggi chi lo comprerebbe? Pregio: reattività fisica e coraggio. Difetto: mancanza di tecnica di base

Nestorovski, voto 6– Mezzo punto in più per l’impegno. Buono per la B, ma se è vero che offrono 20 milioni, addio senza rancore. Con quella cifra si rifà una squadra.

Aleesami, voto 5 – E’ la media fra la prima e la seconda parte dell’anno. Con il Palermo in B è sprecato, avrà acquirenti e se ne andrà

I cattivi

Fulignati, voto 5– A questa età si deve giocare. Trovargli una squadra adeguata all’esigenza.

Gonzalez, voto 4 – Da un anno e mezzo sembra capitato per caso sul campo di calcio. Il meglio l’abbiamo visto. E quest’anno, purtroppo, anche il peggio. Addio

Goldaniga, voto 5 – Mazzone diceva “Difensore scivoloso, difensore pericoloso”. L’anno scorso lo chiedeva la Fiorentina, peccato non averglielo dato.

Vitiello, voto 4 – Persona seria. Buono per essere la terza riserva. Altrimenti arrivederci

Jajalo, voto 4,5 – Avrebbe fisico e tecnica, sembra giochi sempre con il freno a mano tirato. Anche in B serve più qualità. È stato un piacere

Bruno Enrique, voto 4,5 – Continua a ballare il samba mentre sul palco si suona Smoke on the water: spaesato e fuori fase. Non gli ha giovato, al primo anno in Italia, la girandola di allenatori (ma con tutti è stato meno che mediocre). Se volete ridere vi rimandiamo ad uno storico pizzino di Livesicilia

Trajikovski, voto 4,5. Elegante e ben pettinato, ma poco altro. Colpevole perché spreca la buona tecnica che lo accompagna. Ma per la B c’è di meglio.

Ballardini, voto 8 – Aveva capito tutto. La salvezza dell’anno scorso è stata uno sfregio a Zamparini. La sensazione è che con poco ci sarebbe riuscito anche quest’anno. Cattivo solo perché è andato via. Speriamo che il suo pari di San Siro non sia l’ultimo dei prossimi 32 anni.

De Zerbi, voto 3,5 – Suicida. Non aveva il potenziale tecnico per il suo gioco. Non averlo capito è stato errore macroscopico, incaponirsi un eccesso di presunzione. Non ha meritato la chance e il contrattone che tiene sotto chiave

Corini, voto 4 – Non sapeva con chi aveva a che fare? Bocciato principalmente per questo.

Lopez, voto 4 – Comincia bene, poi sente troppo la pressione e si lascia condizionare da troppi consiglieri. (Maurizio Zamparini, Zamparini Maurizio, il presidente, etc etc). Morale: meglio sempre fare i fessi in proprio

Bortoluzzi, voto 5– Lo storico vice di Guidolin sbaglia una sola partita, quella con il Bologna. Con la Lazio era possibile la disfatta (vedi la Samp). La sua presenza è stata un indizio per il prossimo anno? Magari…

Zamparini, voto 0 (tagliato) – L’ennesima prova che la Fornero ha torto: in pensione bisogna andarci ben prima della senilità. Zampa non merita gli applausi dei 10 anni precedenti. Chi non sa come e quando uscire di scena dimostra scarsa intelligenza. E per di più il finale è ancora tutto da scrivere…

Salerno, voto 4 – A una certa età perché sottoporsi a certe figure? Ah, dimenticavamo, i soldi…

Faggiano, voto 4 – Speriamo che il Trapani si salvi e che il Parma sia promosso. Altrimenti realizzerebbe un tris da paura… Vince l’oscar per la fuga tempestosa dopo una campagna acquisti estiva da valvassore.


Link esterno correlato: Chievo-Palermo 1-1: Pellissier condanna i rosanero alla Serie B

Pin It on Pinterest