Ragusa prima in Italia per donazioni del sangue

Con 37.130 sacche raccolte in un anno, Ragusa è la prima città in Italia per donazioni del sangue. Un primato che divide con Bergamo. Si tratta di circa l’8% degli abitanti.

Secondo il Corriere di Ragusa sono due i fattori che hanno contribuito a questa affermazione: le iniziative dell’Avis all’interno delle scuole superiori e la massiccia campagna promozionale, affidata a testimonial d’eccezione e alla presenza nelle manifestazioni più importanti, che hanno veicolato il messaggio dell’importanza delle donazioni.

E, infatti, non è un caso se tra i donatori spicca la presenza di molti giovani: il 40% degli iscritti all’Avis a Ragusa sono ragazzi. Nel capoluogo ibleo in totale i donatori sono oltre 15.000. Un numero che rende la città del tutto autonoma in fatti di disponibilità di sangue e che, anzi, permette a Ragusa di esportate circa 12.000 sacche all’anno verso gli altri capoluoghi siciliani, soprattutto in direzione dell’ospedale Garibaldi di Catania.

Nella classifica delle donazioni ultima città siciliana è Messina, con 22 sacche donate ogni mille abitanti: un dato ben distante dalle 116 sacche donate ogni mille abitanti di Ragusa.

Pin It on Pinterest