Zen droga, risolto il caso del tentato omicidio di Lausgi Kheimas

Dopo 7 mesi di indagini la Polizia di Stato ha risolto il caso del tentato omicidio nei confronti di Lausgi Kheimas, accaduto ad ottobre scorso nel quartiere Zen. L’uomo venne ferito con un coltello e anche con dei colpi di pistola. Il fatto avvenne pochi giorni dopo un altro tentativo di assassinio che questa volta coinvolse un altro uomo Benedetto Miceo, commesso dal figlio Calogero Moceo, che poi venne arrestato.
Dalle indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Palermo e coordinate dalla Procura della Repubblica, il motivo di queste azioni criminose erano legate alla lotta per il controllo dello spaccio di droga in quella zona.

Due sono stati gli arresti nei confronti di Vincenzo Viviano e Vincenzo Maranzano accusati di aver progettato il tentativo di omicidio di Lausgi Kheimas.

Pin It on Pinterest